Bernard Arnault supera il traguardo dei 100 miliardi di dollari

© ERIC PIERMONT/AFP/Getty Images

L’Olimpo dei super ricchi apre le sue porte a un nuovo “adepto”: Bernard Arnault, il presidente di Lvmh, leader mondiale nel settore del lusso. Come certificato dal Bloomberg Billionaires Index, che valuta l’andamento in tempo reale del patrimonio (quando questo è quotato) dei Paperoni mondiali, l’imprenditore francese ha superato la famigerata soglia dei 100 miliardi di dollari (pari a 89 miliardi di euro). Tutto merito della nuova impennata delle azioni della multinazionale francese, che martedì sono arrivate al livello record di 368,8 euro per titolo (+2,9%). Il 2019 si conferma, dunque, un anno d’oro per Arnault: da inizio anno la sua ricchezza è salita di quasi 32 miliardi di dollari, la cifra più alta tra i 500 membri del Bloomberg Billionaires Index. La fortuna di Bernard Arnault, pari a100,4 miliardi di dollari, ora equivale a più del 3% dell’economia francese. Del resto, le azioni di Lvmh sono aumentate del 43% quest’anno, la terza migliore performance dell’indice CAC 40 in Francia. Merito soprattutto dell’amore dei cinesi per le borse Louis Vuitton e il cognac Hennessy.

In realtà, quest’anno tutti i multi miliardari francesi hanno aumentato il proprio patrimonio: complessivamente, Arnault, Francois Pinault, presidente e Ad di Kering SA, e Francoise Bettencourt Meyers, ereditiera del gruppo L’Oréal, hanno registrato più di 40 miliardi di incremento. Non hanno di che lamentarsi nemmeno Gerard e Alain Wertheimer, i fratelli che stanno dietro il brand Chanel: dopo la diffusione dei risultati 2018 della maison, hanno guadagnato 10 miliardi.