Da gennaio 2019 sarà Emanuele Forlani il nuovo direttore del Meeting. Subentrerà così a Sandro Ricci che, dopo quarant'anni, ha deciso di intraprendere una nuova avventura lavorativa.
Riminese, classe 1974, Forlani dal 2014 al 2018 è stato consulente in relazioni istituzionali, con particolare approfondimento su regolatorio e normativo, per Italo, PriceWaterHouseCoopers, Sec spa, Tecnofer, Fiera Milano Congressi, PSC, Camplus.
Dopo la laurea in Economia, dal ’99 al 2008 si è occupato prima della gestione amministrativa del Crisp dell’Università di Milano Bicocca, per poi divenire responsabile dell’Ufficio Studi della Compagnia delle Opere e, dal 2002 al 2008, segretario generale della Fondazione per la Sussidiarietà. Tra il 2008 e il 2014 ha intrapreso un percorso professionale nelle istituzioni, inizialmente come responsabile segreteria tecnica del Vice presidente della Camera dei Deputati e in seguito come capo segreteria del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti dei governi Letta e Renzi.
Nel mentre, dal 2002 al 2012 è stato anche coordinatore della segreteria dell’Intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà.