Danilo Tardino Ceo della start up Inpoi

Nuovo Ceo e primo round di investimento per la start up immobiliare Inpoi. Danilo Tardino, che nei prossimi tre mesi avrà anche il compito di rinnovare la piattaforma, prende infatti le redini della realtà immobiliare nata a fine 2019, che supporta sia le agenzie che i proprietari, aiutando le prime a digitalizzarsi e i secondi a gestire i propri beni. La start up ha annunciato, inoltre, la chiusura del primo round pre-seed di 350 mila euro di cui 150 mila euro come convertibile da investitori provenienti dal settore immobiliare.

Classe 1972, Tardino si è laureato in Architettura all’Università degli Studi di Palermo e ha conseguito successivamente un Master di secondo livello in Design strategico al Politecnico di Milano. Interessato fin dagli studi al settore del Real Estate, per la tesi del master ha sviluppato un modello innovativo di franchising immobiliare insieme a Property RE che ha coinvolto 600 agenzie e siglato oltre 1000 contratti.

Durante la sua carriera Tardino ha alternato esperienze di gestione patrimoniale per importanti realtà come Pirelli RE, Deutsche Bank e Sirti a periodi in società di consulenza o di servizi con particolare focus nel settore Corporate Real Estate. Dal 2019 al 2021 ha ricoperto il ruolo di amministratore delegato di Roger Group Spa. Parallelamente si è impegnato costantemente in associazioni di categoria. Nel 2007 ha fondato Reima (Real Estate Italian Manager Association) di cui ha ricoperto il ruolo di presidente, negli anni successivi entrato nel consiglio di Aspesi. Nel 2012 compare tra i fondatori di Federimmobiliare e dal 2014 presidente onorario di Real Estate Italian Young Managers Association. Attualmente è membro attivo del Comitato Real Estate 4.0.