Banca Ifis: un futuro da a.d. per Frederik Geertman

Sarà Frederik Geertman il nuovo amministratore delegato di Banca Ifis. È quanto reso noto dall’istituto di Mestre (Ve) all’indomani della decisione dell’attuale a.d., Luciano Colombini, di rinunciare al proprio mandato di consigliere, anche delegato, di amministrazione a far data da aprile 2021 nella capogruppo e da aprile 2022 nelle controllate in cui a oggi ricopre un ruolo. La decisione, si precisa in una nota, sarà formalizzata in una riunione consiliare prevista per il prossimo mese di febbraio e avrà effetto dall’Assemblea degli azionisti chiamata a deliberare sul progetto di bilancio 2020.

Geertman, 50 anni, è laureato in Ingegneria Chimica alla Delft University of Technology in Olanda, e ha conseguito un Mba ad Insead, a Fontainebleau in Francia. Dal 2016 a oggi ha ricoperto il ruolo di vicedirettore generale e Chief Commercial Officer di Ubi Banca, coordinando operazioni di rilancio economico e industriale di rilevanza nazionale. Precedentemente ha trascorso quasi dieci anni nel gruppo bancario internazionale Unicredit, fra gli altri come responsabile Global Marketing and Segment Management per diversi Paesi europei e come responsabile della rete italiana di filiali per le famiglie e le pmi. Ha iniziato la propria attività lavorativa presso una primaria società di consulenza strategica, McKinsey & Co., prima in Olanda e poi in Italia. Nel corso della propria carriera, Geertman ha guidato la digitalizzazione dei rapporti con la clientela in un’ottica omnicanale, incrementando al contempo la produttività commerciale delle società in cui ha operato attraverso il ridisegno dell’organizzazione e dei processi commerciali.