Edizione diventa spa, Alessandro Benetton presidente

Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images

Tempo di cambiamenti importanti per Edizione, la holding finanziaria controllata dai Benetton cui fanno capo tutti gli affari di famiglia. L'assemblea atraordinaria ha, infatti, decretato il passaggio da Società a responsabilità limitata (srl) a Società per azioni (spa) e scelto la governance: Alessandro Benetton presidente ed Enrico Laghi (che da novembre 2020 era presidente della società) amministratore delegato. Non solo, secondo quanto stabilito dalle nuove regole di governance, management e importanti investitori non potranno vendere le proprie azioni per cinque anni (periodo di lock up). Sono inoltre previsti modalità e meccanismi, anche di prelazione, che consentono di preservare il controllo di Edizione da parte dei Benetton nei passaggi generazionali.

Nove i consiglieri che comporranno il consiglio di amministrazione, di cui quattro della famiglia Benetton: oltre al presidente Alessandro, anche Carlo Bertagnin Benetton, Christian Benetton ed Ermanno Boffa. Gli altri cinque saranno invece indipendenti. Di questi uno sarà l'a.d. Enrico Laghi, mentre gli altri saranno individuati entro fine gennaio.

Secondo quanto spiegato in una nota: «Il nuovo statuto mira a rinnovare l’impegno alla stabilità del gruppo, confermando la missione di Edizione quale holding pura di partecipazioni e la strategicità dei suoi investimenti nelle controllate Atlantia, Autogrill e Benetton Group». Nata nel 1986, in 35 anni Edizione è arrivata a fatturare oltre 17 miliardi di euro ed è divenuta unao delle maggiori holding di partecipazioni europee.