abano terme

 © Flickr/Antonio

Abano Terme è il complesso termale più grande e più antico d’Europa. Situata a breve distanza da Padova, è una delle città più conosciute della zona delle Terme Euganee insieme a Montegrotto. Non lontani da Abano si trovano alcuni borghi affascinanti come Este, Arquà Petrarca, Monselice e Montagnana. Il nome Abano deriva dal greco aponos , che significa “senza dolore”. Secondo la leggenda, le acque termali della zona diventarono calde quando Fetonte, figlio del Dio Apollo e conduttore del Carro del Sole, vi cadde dentro dopo essere stato colpito dal fulmine di Giove, che voleva arrestarne la corsa impazzita. Leggenda a parte, da secoli le acque termali di Abano vengono sfruttate per le straordinarie proprietà curative e rigeneranti.

Abano Terme: 6 cose da vedere

Se state pianificando una vacanza rilassante, curativa e rigenerante ad Abano Terme, dovete sapere che potete unire a un bagno termale e a un massaggio delle brevi ma interessanti passeggiate culturali. Ecco allora 6 cose da vedere ad Abano Terme e dintorni. 

Monastero di San Daniele

Risalente agli anni mille, il monastero di San Daniele ad Abano Terme sorge in cima ad una collina che fu della famiglia Montagnon. Il monastero fu dedicato al martire della cristianità dopo la scoperta del suo feretro nella basilica di Santa Giustina a Padova. Oltre la bellezza degna di nota degli interni, è di particolare pregio anche la terrazza esterna che, immersa nel verde, regala una splendida visuale sulla Pianura Padana. 

Viale delle Terme

Il Viale delle Terme di Abano è un viale alberato che attraversa la città da nord a sud, portando direttamente al centro storico. Impreziosito da fontane e piazze, rappresenta il cuore pulsante della città con i tantissimi negozi che animeranno gli amanti dello shopping.

Piazza del Sole e della Pace

Situata lungo Viale delle Terme, la Piazza del Sole e della Pace di Abano Terme è stata completata solo nel 1996. Ospita però la meridiana con l’orologio solare tra i più grandi d’Europa. In questa piazza è possibile ammirare anche la statua di Pietro d’Abano, amico di Marco Polo e vissuto fra il 1200 e il 1300, mentre ad un passo dalla piazza è possibile trovare anche il Duomo di S. Lorenzo.

Parco Montirone e acquedotto romano

L’accesso al Parco Montirone è ad un passo dall’area pedonale, di Abano Terme con un accesso monumentale sormontato da colonne costruito da Giuseppe Jappelli nel 1825. Probabilmente rappresenta una delle prime terme storiche della località. Poco conosciuto, rappresenta un importante punto di interesse storico per i resti di un acquedotto romano che si trovano al suo interno.

Santuario della Beata Vergine della Salute

Poco distante dal centro di Abano Terme, a Monteortone, si trova il Santuario della Beata Vergine della Salute. La costruzione della chiesa, consacrata nel 1435, si deve all'evento miracoloso che nel 1428 coinvolse il soldato Pietro Falco, che si recò neo Colli Euganei per trovare salute e ristoro. Il santuario ospita al suo interno un ciclo di affreschi di Jacopo da Montagnana e una Crocifissione di Jacopo Palma il Giovane.

Casa e Tomba di Francesco Petrarca

Ad Arquà Petrarca si trova la casa dove un tempo abitò il poeta veneto. L’edificio fu donato dal poeta a suo genero, Francescuolo da Brossano, il quale vi fece costruire anche la tomba in marmo rosa in suo onore. Nel corso dell’ultimo restauro sono state rimosse tute le aggiunte che si frapponevano all’originaria struttura trecentesca, eccezion fatta per alcuni elementi e affreschi del ‘500. Questi ultimi vennero fatti realizzare da Paolo Valdezocco, l’allora proprietario della casa, e recano scene della vita di Francesco Petrarca.