Museo Poldi Pezzoli orologi Pisa orologeria

Orologio da persona / Jacques Goullons (?-1671), Parigi - Robert Vauquer (1625-1670), pittore su smalto, Blois / Oro, smalto, ottone dorato / 1650-1660 / Movimento firmato: Goullons AParis / Controsmalto del coperchio firmato: Vauquer Fc. / Sulla chiusura della cassa punzone di orefice / inv. 5909

© Milano, Museo Poldi Pezzoli

Arriva a Milano una delle più prestigiose raccolte di orologi d’Europa. Fino a fine marzo, al Museo Poldi Pezzoli, è in programma Il tempo degli orologi , una rassegna di iniziative dedicata ai più rinomati segnatempo, che accompagnerà il pubblico alla scoperta di questi oggetti, capaci di raccontare l’evoluzione tecnica e della storia del gusto attraverso i meccanismi e la preziosità delle casse.

Accanto al Poldi Pezzoli, diventato dopo l’ultima donazione il museo più importante in Italia per l’orologeria antica – nonché uno dei più prestigiosi del Vecchio Continente – Pisa Orologeria, punto di riferimento italiano per gli appassionati dell’alta orologeria. “Siamo lieti di supportare questo progetto”, ha affermato il direttore generale Chiara Pisa. “Da sempre abbiano a cuore la divulgazione della conoscenza e dell’arte orologiera e crediamo fortemente nella sinergia con una realtà simbolo della città di Milano, come il Museo Poldi Pezzoli”.

Il tempo degli orologi: il programma

Orologio a ripetizione ore e quarti John Graham

Orologio a ripetizione ore e quarti   John Graham, Londra 1760 circa / Oro, diamanti, smalto / inv. 5941

La rassegna prevede un ricco calendario di appuntamenti: i mercoledì sera (7, 14 febbraio, 21 marzo) sono dedicati agli aperitivi, durante i quali, attraverso la collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, si possono incontrare maestri artigiani, veri artisti nell’arte della smaltatura delle casse e della decorazione dei quadranti; ai giovani under 35, è dedicato un aperitivo per la serata di mercoledì 24 gennaio. Per tre serate (25 gennaio, 22 febbraio, 14 marzo) dialoghi con collezionisti, restauratori, esperti, fra cui Michel Parmigiani.

Molto ricca anche l’offerta del weekend: una domenica al mese (le prossime date: 25 febbraio, 18 marzo) le visite guidate a cura degli esperti dell’Associazione Hora (associazione italiana cultori di orologeria antica) narrano la storia del tempo dalla meridiana all’orologio automatico attraverso le collezioni del museo, mentre Arass Brera (associazione restauratori strumenti scientifici) tiene dei laboratori per adulti sul funzionamento dell’orologio antico (28 gennaio, 11 marzo, 25 marzo).

Ai più piccoli sono dedicati i sabato pomeriggio (27 gennaio, 24 febbraio e 17 marzo) con i Watchlab junior, in collaborazione con Pisa Orologeria e ad Artem: dopo una visita guidata agli orologi più belli e curiosi della collezione, i bambini possono montare il loro orologio e comprenderne il funzionamento. Infine, concerti ispirati al tema del tempo in collaborazione con Serate Musicali (le prossime date: 25 febbraio, 18 marzo).

Orologio con ora universale a remontoir Germania 1900 circa

Orologio con ora universale a remontoir / Germania ? 1900 circa / Oro e smalto / inv. 6034