Cosa resta dopo il “riuso”? Se pensate a frammenti e frattaglie di poco conto, potreste ricredervi. Specie se dodici artisti e dieci designer, quali quelli di scena al nhow Hotel di Milano, li trasformano unendoli e reinventadoli in linguaggi nuovi. Dalla street art vicina al recupero urbano di Pao, l’artista dei pinguini metropolitani, alla Poesia di Strada di Ivan, fino ai pizzi e i merletti dell’artista polacca Nespoon e ai murales su carta di Giovanni Manzoni Piazzalunga. E poi, al confine col design sostenibile, ecco pouf a pasticcino, alluminio riciclato e mobili anni ‘50 ricoperti di bottoni.

Leftovers
nhow Hotel, Milano
Fino al 16 ottobre

www.nh-hotels.it