This Must Be The Place , il nuovo film con Sean Penn e Frances McDormand, vede la partecipazione di una banca, Intesa Sanpaolo, alla produzione stessa del film. La pellicola di Paolo Sorrentino, una coproduzione europea tra Italia, Francia e Irlanda, per la parte italiana vede la partecipazione di Medusa Film (che lo distribuirà nelle sale cinematrografiche), Lucky Red e Indigo Film. L’operazione è stata presentata questa mattina a Milano, nella sede di Intesa Sanpaolo, con un intervento video in diretta da New York con lo stesso Sorrentino e la presenza di Corrado Passera, Ceo di Intesa Sanpaolo; Gaetano Micciché, direttore generale Divisione Corporate Intesa Sanpaolo; Carlo Rossella, presidente Medusa Film; Giampaolo Letta, vicepresidente e ad di Medusa Film; Andrea Occhipinti, presidente Lucky Red e Nicola Giuliano (Indigo Film). La pellicola, dal budget di 28 milioni di dollari, vede la partecipazione di Intesa Sanpaolo con 2,5 milioni di euro attraverso la controllata IMI Investimenti.

“Questo nostro intervento nel cinema non viene per caso - ha dichiarato Corrado Passera, Ceo di Intesa Sanpaolo - si tratta di un lento avvicinamento che abbiamo compiuto in quest’ultimo anno e mezzo e che è stato caratterizzato dal nostro impegno nel progetto di corti PerFiducia, durante il quale abbiamo avuto modo di conoscere Sorrentino. Ricordo anche che Intesa Sanpaolo ha istituito un desk specialistico denominato Media & Entertainment in Mediocredito Italiano, dedicato al finanziamento dell’audiovisivo. L’intervento diretto nella produzione di un film, quindi, è l’ultimo e più alto passo. Nostro obiettivo è anche quello di fare da 'ponte' presso terzi che possano seguire il nostro esempio. Noi crediamo in questo progetto e nel cinema, un settore che può crescere e che può diffondere e che può rappresentare l’immagine italiana all’estero”.