YouTube? Sempre più una Web Tv, costituita non solo da video amatoriali ma anche da veri e propri programmi televisivi creati appositamente per una delle piattaforme di video sharing più famose al mondo. Ed è proprio in quest’ottica che Zodiak Active ha lanciato il canale Music Mag che, per la prima volta in Europa, presenterà le classifiche musicali ufficiali in formato video su YouTube. Il canale, gratuito e raggiungibile cliccando qui, è frutto di un accordo con la Federazione dell’industria musicale italiana (Fimi). A partire dall’8 febbraio, ogni venerdì gli album di maggior successo in Italia (Top of the Music) saranno presentati dalla decima alla prima posizione (in fondo all’articolo si può visualizzare la classifica relativa alla quarta settimana di gennaio).

INTERVISTE E CONTENUTI ESCLUSIVI. Nel corso di ogni settimana saranno caricati anche una serie di contenuti originali, realizzati da Zodiak Active appositamente per YouTube, facendo leva sugli strumenti che la piattaforma di Google mette a disposizione per valorizzare la creatività attraverso i video. Ad arricchire il ventaglio di contenuti video offerti su Music Mag, inoltre, moltissimi altri spunti relativi al panorama discografico, come interviste, backstage, performance dal vivo realizzati ad hoc e proposti quindi in anteprima assoluta. “Siamo molto lieti di collaborare con YouTube e Zodiak Active per questo progetto e di sostenere lo sviluppo di iniziative che siano sempre più capaci di veicolare i contenuti musicali attraverso piattaforme multimediali”, afferma Enzo Mazza, presidente di Fimi. “Il panorama musicale è sempre più attento al valore del mercato digitale e a tutti i nuovi spazi di condivisione che questo ha reso possibile”.

NON SOLO MUSICA, ANCHE PROGRAMMI TV. Il canale musicale Music Mag è solo la prima iniziativa avviata in partnership con YouTube da Zodiak Active; la società,infatti, sta lavorando alla realizzazione di una serie di nuovi canali dedicati al mercato italiano. I canali YouTube in sviluppo comprenderanno sia la valorizzazione delle library televisive del gruppo o di terzi sia lo sviluppo di nuovi canali originali.