Depeche Mode

Per tanti anni il mondo del rock, quello con la puzza sotto il naso almeno, li ha guardati con sufficienza. Ma oggi, con oltre 100 milioni di dischi venduti i Depeche Mode, meritano un posto di rilievo tra “i grandi”. Trentadue anni di carriera, quasi sempre da protagonisti, non possono essere bollati come un qualunque fenomeno commerciale. Tanto più che la loro forza è stata proprio quella di resistere alle mode, alle crisi interne e a eventi anche drammatici.
Il 26 marzo uscirà il 13esimo album da studio, Delta Machine , e annunciandolo via Web i D.M. hanno mandato in tilt la Rete. Tanto è ancora corposo il loro seguito. Ma quanta strada hanno fatto dall’hit Just Can’t Get Enough , anno 1980, in cui ancora c’era Vince Clarke (poi uscito per fondare gli Yazoo). Per fortuna l’elettropop addomesticato di quel brano non rappresenta in nulla il successivo percorso artistico dei DM sempre in grado di sfornare hit pazzesche, da Leave in Silence fino a Precious e Wrong . Ma la loro grandezza è anche, forse soprattutto, nei loro pezzi meno celebrati. Ecco perché abbiamo voluto “giocare” con la loro carriera dandovi due playlist — i dieci migliori hit e i dieci migliori brani “non famosi” — con tutti i limiti che queste classifiche possono avere...

TOP 10 HIT TOP 10 BRANI “MINORI”
1. Personal Jesus
2. I Feel You
3. Everything Counts
4. Enjoy the Silence
5. Strangelove
6. Leave in Silence
7. Never Let Me Down Again
8. World in My Eyes
9. Get the Balance Right
10. Precious
1. My Secret Garden (da A Brohken Frame, 1981)
2. Lie to Me (da Some Great Reward, 1985)
3. Clean (da Violator, 1990)
4. In Your Room (da Songs of Faith and Devotion, 1994)
5. To Have And To Hold (da Music for the Masses, 1987
6. Dressed in Black (da Black Celebration, 1986)
7. New Dress (da Black Celebration, 1986)
8. I Want It All (da Playing The Angel, 2005)
9. Flies On The Windscreen (da Black Celebration, 1986)
10. More Than a Party (da Construction Time Again, 1983)