Cinico, chiassoso, originale e irriverente – ma anche violento e sboccato – questo è Deadpool , il personaggio più spregiudicato della Marvel, interpretato da Ryan Reynolds nel film di Tim Miller. Il potere principale di questo ex soldato è l’autoguarigione, che gli consente di scampare alla morte e mettersi sulle tracce del suo peggior nemico. I suoi grandi poteri, però, non gli conferiscono coscienza o responsabilità e, almeno all’inizio, questo antieroe decide di fare semplicemente lo spaccone sulle note delle sue canzoni rap preferite, in attesa di pensare a un piano organizzato.