Sono due i film che guidano le nomination della 60esima edizione dei David di Donatello con 16 candidature ciascuno: Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti e Non essere cattivo di Claudio Caligari.
Tra i titoli più nominati seguono Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino (14), Il racconto dei racconti di Matteo Garrone (12), Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese (9), Fuocoammare di Gianfranco Rosi (4). Quest’anno la cerimonia di premiazione dei David di Donatello, in programma il prossimo 18 aprile, per la prima volta sarà trasmessa in diretta su Sky Cinema e su TV8 (canale 8 DTT). Di seguito, tutte le nomination della 60ma edizione dei David di Donatello:

Miglior film
- Fuocoammare di Gianfranco Rosi
- Il racconto dei racconti di Matteo Garrone
- Non essere cattivo di Claudio Caligari
- Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese
- Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino

Migliore regista
- Gianfranco Rosi per Fuocoammare
- Matteo Garrone per Il racconto dei racconti
- Claudio Caligari per Non essere cattivo
- Paolo Genovese per Perfetti sconosciuti
- Paolo Sorrentino per Youth – La giovinezza

Migliore sceneggiatura
- Edoardo Albinati, Ugo Chiti, Matteo Garrone, Massimo Gaudioso per Il racconto dei racconti
- Nicola Guaglianone, Menotti per Lo chiamavano Jeeg Robot
- Claudio Caligari, Giordano Meacci, Francesca Serafini per Non essere cattivo
- Filippo Bologna, Paolo Costella, Paolo Genovese, Paola Mammini, Rolando Ravello per Perfetti sconosciuti
- Paolo Sorrentino per Youth – La giovinezza

Migliore attore protagonista
- Claudio Santamaria per Lo chiamavano Jeeg Robot
- Alessandro Borghi per Non essere cattivo
- Luca Marinelli per Non essere cattivo
- Marco Giallini per Perfetti sconosciuti
- Valerio Mastandrea per Perfetti sconosciuti

Migliore attrice non protagonista
- Piera Degli Esposti per Assolo
- Antonia Truppo per Lo chiamavano Jeeg Robot
- Elisabetta De Vito per Non essere cattivo
- Sonia Bergamasco per Quo vado?
- Claudia Cardinale per Ultima fermata

Continua su e-duesse.it