iTunes

Compie 10 anni la grande rivoluzione di Apple nel mercato della musica. E’ datato 9 gennaio 2001, infatti, il battesimo ufficiale di iTunes il programma di gestione di library di musica (e oggi anche di film e altre tipologie di contenuti) della società di Steve Jobs. Che, poco dopo (il 21 ottobre dello stesso anno) trovò nel dispositivo portatile più cool di sempre, l’iPod, il suo naturale “alleato”.
Il successo dell’iPod è tutto nelle cifre: a oggi Apple ha venduto circa 280 milioni di player portatili (nel tempo divenuti sempre più sofisticati e capienti) in ogni angolo del mondo. Un “tecno-walkmann” per ogni tasca e per ogni generazione.
Per il lancio dello store virtuale di Apple, l’iTunes Music Store, accessibile appunto da iTunes, si dovette attendere invece il maggio del 2003. Fu questa la svolta decisiva anche per l’asfittica industria delle sette note che trovò nuova linfa dal successo di questo negozio sui generis che proponeva, da subito, un’offerta musicale piuttosto ricca (all’esordio contava infatti 200 mila canzoni) vendute al prezzo di 99 centesimi ciascuna.
A oggi i brani disponibili sono divenuti oltre 14 milioni, mentre i download hanno superato il dato globale di 10 miliardi nel febbraio scorso. Da notare che negli Stati Uniti, da tre anni a questa parte, l’iTunes Music Store è il player leader sul mercato a stelle e strisce nella distribuzione musicale.