© Ignazio Nano

Che bella giornata

E’ veramente un periodo molto fortunato e proficuo per il cinema italiano. In autunno il ciclone di ‘Benvenuti al Sud’ che ha incassato 30 milioni di euro circa. Poi il periodo natalizio con il ritorno alla grande di Aldo Giovanni e Giacomo che, con La banda dei Babbi Natale, hanno superato i 21 milioni di euro e i rivali di Natale in Sudafrica che hanno raggiunto i 19 milioni. Ma il grande fenomeno nazionale è quello di Checco Zalone. Il suo secondo film, Che bella giornata, distribuito nei cinema da Medusa Film è partito il 5 gennaio facendo segnare fin da subito incassi record. In poco più di dieci giorni il film ha superato i 31,4 milioni di euro diventando così il più alto incasso italiano di sempre secondo le rilevazioni Cinetel, la società di rielaborazione dati che monitora l’85% del mercato; solo nel fine settimana, ad esempio, Che bella giornata ha incassato 7,9 milioni di euro. Ora la sua corsa al box office continuerà e l’obiettivo dei 40 milioni appare più che abbordabile. Il film di Gennaio Nunziante si è lasciato alle spalle La vita è bella con 31,2 milioni di euro e Benvenuti al Sud con circa 30 milioni. Molto lontani ancora, invece, Avatar a quota 65 milioni di euro e Titanic a quota 42 milioni.