Nato l’anno scorso come un progetto distribuito tra vari musei della città, One Torino si concentra quest’anno (dal 6 novembre all’11 gennaio 2015) nella sede principale di palazzo Cavour. La mostra Shit and Die , curata da Maurizio Cattelan con l’aiuto di Myriam Ben Salah e Marta Papini (in foto ), propone non solo i lavori di una cinquantina di artisti, ma anche una serie di prestiti dalle collezioni meno convenzionali e dalle istituzioni affermate della città e del territorio: dall’unità residenziale Olivetti a Ivrea al museo di antropologia criminale “Cesare Lombroso”, dal museo di anatomia umana “Luigi Rolando” a Casa Mollino al museo del Risorgimento.

L’intento è quello di offrire, attraverso l’incontro di reperti museali con opere d’arte contemporanea, una “speleologia” della città e l’indagine di temi universali, dalle simbologie legate alla morte e alla sensualità, dai paradossi del potere all’idea di utopia, a quella di vanitas e memento mori.

Le immagini di Shit and Die su Tumblr.com