© Getty Images

Dopo aver rivoluzionato il mercato della musica digitale (e non solo), Apple si prepara a una nuova grande novità: rendere legale la condivisione legale di canzoni e album tra amici.
In un brevetto depositato dall’azienda di Cupertino, scoperto dal sito TorrentFreak, si spiegherebbe come l’utente possa scaricare un album non da iTunes, ma da un amico che lo ha già comprato. Prima di poterlo ascoltare, però, l’utente dovrebbe comprare una licenza ma a un costo inferiore rispetto al prezzo originale.

PRO E CONTRO. Il sistema, come si spiega nel documento riportato dall’Ansa , presenterebbe alcuni vantaggi rispetto alla distribuzione tradizionale. Ad esempio consentirebbe a iTunes e ad altri negozi online di risparmiare sulla larghezza di banda necessaria per erogare i contenuti, e più in generale di risparmiare sui costi di distribuzione. Senza dimenticare che, rendendo meno costoso l’acquisto di musica, si potrebbe combattere il peer-to-peer illegale dei contenuti digitali. Sul Web, però, non mancano le prime polemiche: perché il sistema funzioni, Apple dovrebbe introdurre nuovi metodi di protezione dei contenuti, che, ad esempio, potrebbero impedire di masterizzare un cd per l’auto con canzoni regolarmente acquistate.