© Courtesy of British Museum/Copyright of the Governors of Stonyhurst College

In occasione delle Olimpiadi estive di Londra 2012, il British Museum presenta una grande mostra sul mondo e le opere di William Shakespeare. L’esposizione offre una visione nuova del ruolo della City come realtà estremamente dinamica già 400 anni fa, secondo quanto emerge anche dalla prospettiva innovativa dei testi del Bardo. Esposti oltre 190 oggetti (grandi dipinti, manoscritti rari, utensili di uso quotidiano), che idealmente dialogano con le drammaturgie shakespeariane, per la maggior parte provenienti da collezioni private e nazionali del Regno Unito. Esempi sono l'Aureus commissionato da Bruto poco dopo l'assassinio di Giulio Cesare nel 44 a.C., messo in relazione con l’omonima tragedia del poeta, o il ritratto di Abd el-Ouahed ben Messaoud ben Anoun Mohammed, marocchino ambasciatore della regina Elisabetta I, che evoca il personaggio di Otello. In rilievo, nei risvolti sulla vita sociale e culturale per la Londra dell’epoca, anche l’importanza del teatro professionale moderno, i cui echi sono giunti fino ai nostri giorni.

Shakespeare: staging the world
The British Museum, Londra
Dal 19 luglio al 25 novembre

www.britishmuseum.org