La Maserati Quattroporte

Una Maserati griffata Zegna. È quella che nascerà nel 2014 per il centenario della casa automobilistica italiana con la realizzazione di una edizione speciale della ammiraglia Quattroporte by Ermenegildo Zegna. Una limited edition che sarà il primo atto dell’accordo di partnership sottoscritto da Sergio Marchionne, ad Fiat, e Gildo Zegna, ad del Gruppo Ermenegildo Zegna. Un accordo di durata triennale tra due brand che rappresentano da sempre l’eccellenza del made in Italy nel mondo.

La Quattroporte by Ermenegildo Zegna, della quale verranno prodotti solo 100 esemplari, verrà reinterpretata e personalizzata con colori, materiali e tessuti ispirati alle collezioni del leader mondiale nell’abbigliamento maschile di lusso. In particolare i tessuti verranno realizzati dallo storico Lanificio Zegna di Trivero.

Inoltre, per il 2015, è previsto l’inserimento a catalogo di proposte di allestimenti Zegna per tutti i modelli della gamma Maserati. Nel 2016, invece, sfruttando l’esperienza del Su Misura maturata dal Gruppo Zegna nella realizzazione di capi di abbigliamento personalizzati, si sperimenterà un approccio più sartoriale, con la possibilità di scegliere tra diversi colori e materiali in esclusiva.

«Con il Gruppo Fiat e, in particolare, con Maserati – ha commentato Gildo Zegna – in passato, abbiamo già avuto altre, positive collaborazioni. Essere di nuovo insieme, in occasione del centenario di una delle più prestigiose case automobilistiche del mondo, è per noi un motivo di grande onore e di orgoglio. Sono sicuro che, dal rinnovato incontro di due tradizioni di eccellenza, capaci di combinare l’artigianale cura per il dettaglio con l’innovazione tecnologica più avanzata, uscirà un nuovo gioiello, emblema di stile a livello internazionale. Nella Limited Edition della Maserati Quattroporte by Ermenegildo Zegna e in tutti gli allestimenti Zegna che andremo a creare, gli interni esalteranno ancor più l’idea di viaggiare avvolti nel comfort di un salotto esclusivo dal sapore molto italiano».

«Questa collaborazione di alto profilo tra due importanti aziende italiane mi riempie peraltro di orgoglio anche a livello personale» ha sottolineato Sergio Marchionne.