La 79esima edizione di Pitti Immagine Uomo è già giunta alle sue battute conclusive. Questa sera sulla kermesse dedicata alla moda e all’abbigliamento maschile calerà il sipario. I primi numeri che arrivano dalla Fortezza da Basso, nonostante manchi ancora un giorno di fiera, sono estremamente positivi. L’affluenza segnata è già record. Non solo vip (ieri in fiera era presente anche una delegazione dei giocatori della Fiorentina) ad aumentare soprattutto i buyer, e in particolare quelli provenienti dall’estero. A metà del terzo giorno già si registrava già un molto incoraggiante +9%. Molto incoraggiante perché si spera che il dato si traduca in ordini. Germania e Giappone si confermano ai primi posti. Crescono Francia, Spagna, Gran Bretagna e Russia, per le quali si registrano aumenti a due cifre. Bene anche i mercati emergenti dalla Corea del Sud a Hong Kong.
Come ha sottolineato Raffaello Napoleone, ad di Pitti Immagine: «Il dato complessivo indica che i compratori italiani sono stabili rispetto alla scorsa edizione e anche questo è un successo. Mentre l’estero si comporta bene non solo per quantità, ma anche per qualità». Insomma per il momento l’ottimismo pare giustificato, anche se tutti sanno che i conti, quelli veri, si faranno a manifestazione conclusa, quando si spera che l’affluenza record si possa tradurre anche in ordini e acquisti.