Alessandro Benetton e Andrea Cipolloni

Un brand tutto nuovo. Inizia questa settimana il nuovo atto del restyling del marchio dell’azienda veneta delle calzature guidata da Andrea Cipolloni. Da oggi negli store di tutta la Penisola le prime insegne PittaRosso inizieranno a sostituire quelle vecchie con la dicitura Pittarello Rosso. Un’evoluzione «nel segno della continuità, ma con lo sguardo verso il futuro», così come ha sottolineato l’a.d. Cipolloni, che s’inserisce in quell’articolato processo di rinnovamento intrapreso dall’azienda che dal 2011 fa capo a 21 Investimenti di Alessandro Benetton. Gli obiettivi, da perseguire attraverso un investimento totale da 50 milioni di euro - dei quali 15 previsti per questo 2014 - sono quelli di rinnovare il format e l’immagine dei punti vendita e dare maggiore visibilità al marchio. E i numeri al momento stanno dando ragione all’azienda che ha chiuso il 2013, nonostante un mercato interno a dir poco stagnante, con un fatturato da 200 milioni di euro in crescita di quasi il 35% rispetto ai 150 milioni del 2012 e addirittura del 90% rispetto ai 116 milioni del 2011. Dati confermati da quelli in arrivo sul fronte occupazionale con lo staff arrivato (dalle 620 unità del 2011) a quota 1.200 nel 2013. In aumento anche i punti vendita, quasi raddoppiati: erano 53 nel 2011, hanno raggiunto il centinaio nel 2013. Previste una quindicina di nuove aperture anche in questo 2014.