Andrea Cipolloni, amministratore delegato Pittarello

Crescere in Italia e all’estero. Continua il progetto di espansione retail di Pittarello. Il gruppo calzaturiero italiano, acquisito il 15 luglio dello scorso anno da “21 Investimenti” di Alessandro Benetton, apre quattro nuovi punti vendita in Slovenia: a Lubjana (oggi 27 settembre), Maribor (28/9), Ptuj (11/10) e a Skofja Loka (12/10).

Una vera e propria sfida quella che il marchio italiano lancia oggi dalla Slovenia, un chiaro segnale che il programma di crescita, iniziato dall’amministratore delegato Andrea Cipolloni lo scorso marzo con l’Italia e la Croazia, sta avendo una progressione positiva e costante ed è pronto a svilupparsi su nuovi mercati.

Una sfida che trova conforto nei numeri Pittarello. Nel 2012 il gruppo registrerà in Italia un totale di 400 nuove assunzioni (+40%). E in netta contrapposizione con la situazione economica che il paese sta subendo aprirà altre dieci sedi: Moncalieri, Modena, Frosinone, Grosseto, Fano, Limbiate, Lecce, Palermo (due), Roma, per un totale di 23 nell’intero 2012 con un forte ampliamento della copertura geografica dal Nord, al Centro, al Sud. Grazie all’apertura dei nuovi negozi Pittarello nel 2012 aumenterà la propria superficie di vendita di ben 35.000 mq.

«Pittarello prevede la chiusura dell’anno 2012 con un fatturato pari a circa 160 milioni di euro contro i 116 milioni dello scorso anno (+ 38%) – dichiara Luca Sabadin, cfo di Pittarello. Dati più che confortanti che ci hanno spinto a proseguire sulla strada intrapresa nella primavera passata».