Lusso, nel 2019 cresce del 4% trainato da Cina, digitale e millennial

Nonostante tutto, il settore del lusso continua a crescere. A dispetto delle incertezze globali, nel 2019 l’alto di gamma è aumentato del 4%, raggiungendo un valore di mercato totale di 1.268 miliardi di euro. Anche il personal luxury è cresciuto allo stesso ritmo, attestandosi a quota 281 miliardi di euro. Sono alcuni dei dati dell’Osservatorio Altagamma, giunto alla 18esima edizione, da cui è emerso che anche le stime per il 2020 sono positive. A trainare il comparto sono tre driver principali. Innanzitutto la Cina, intesa sia come mercato (+30%) sia come nazionalità dei clienti (35% del totale), seguita da Asia e Giappone. In secondo luogo, le giovani generazioni: Millennial e Gen Z, infatti, hanno contribuito per il 100% alla crescita del mercato. Infine, il digitale: il canale online è il più dinamico e vale il 22% del totale delle vendite. Gli articoli più gettonati nel 2019 sono scarpe e gioielli (+12% a correnti), anche se le differenze di performance tra categorie di prodotto sono diminuite.

Dopo un 2018 difficile, anche il tax-free shopping risale la china: nei primi 10 mesi dell’anno è salito del 10% in Europa e del 16% in Italia. A trainare la crescita sono stati principalmente i turisti americani: pur rappresentando solo l’8% del totale, hanno fatto segnare un incremento degli acquisti del 25% rispetto al 2018.