L’ombretto, protagonista attraverso lo sguardo, della stagione autunnale deve garantire luce, raffinatezza ed eleganza. Non bisogna aver paura di sottolineare lo sguardo perché quest’anno la parola d’ordine è osare: con tocchi lunari e un po’ barocchi o magnetici smoky-eye dalle inconsuete tonalità, gli occhi diventano i veri protagonisti.

Suggestive dusty nuance che vanno dal blu notte “sporcato” di grigio al verde pavone con accenti dorati, dai prugna che si accendono di pesca ai marroni bronzati con riflessi cangianti. Al centro delle collection possiamo trovare infinite variazioni di luci e zone più buie, tinte lucenti e opache allo stesso tempo e soprattutto consistenze inedite. Il leit motiv dell’ombra è ricorrente in quasi tutte le collezioni delle maison: gli occhi vengono sfumati non solo sulla palpebra mobile, ma anche sopra e sotto, lungo la rima ciliare con tratti grafici decisi e definiti. E il più delle volte perlati. Il tanto amato-odiato smoky-eye viene completamente rivisitato e il classico nero abbandonato a favore dei più contemporanei e fashion blu, dei verdi in tutte le sfumature del sottobosco, dei melanzana, vinaccia oppure marron e tabacco che richiamano, insieme ai più tenui ruggine e ambra, il fogliage autunnale di un grande parco.

Questo look che tende a enfatizzare lo sguardo rievoca le dive anni Settanta con linee calligrafiche che, oltre al contorno occhi, non disdegnano di sottolineare, in tortora o browny, le sopracciglia che, quasi fossero l’ultimo accessorio azzeccato su un già perfetto outfit, diventano un must indispensabile.

Con un trucco così importante che si gioca tutto sullo sguardo, la bocca è sfumata nelle tonalità chiare dell’amaretto o del cognac per un effetto nude da utilizzare sempre durante la giornata, ma anche rosso carminio, rosso vero, malva e prugna per serate importanti dove non è solo lo sguardo a giocare il ruolo di attore principale.

Anche le unghie, soprattutto con le mani, sono sotto i riflettori con nuance verde-oro, grafite o con l’immancabile blu. Notte, magnetico e metalizzato naturalmente.

PAOLO PINNA, make up artist

«L’ombretto non è più solo decorativo ma diventa indispensabile per infondere carattere. Ecco perché non si può più parlare di accessorio, ma di veri e propri prodotti tecnologici: ad esempio sono arrivate in commercio le nuove versioni satinate degli ombretti perlati e cioè i “new demi matt” con un finish soft focus che rimodella le superfici garantendo un effetto fotoshop grazie anche alla distribuzione granulometrica del colore che prevede un gioco di luci e ombre in 3D. Lo smoky-eye è quest’anno rivisto nelle versioni colorate, blu, antracite, cioccolato o nei prugna e verdoni riscaldati delle nuance dei beige: un trucco che deve aiutare a rendere armonico il viso».