© iStockPhoto.com

È stato il TheMicam, la fiera internazionale della calzatura dedicata agli operatori che si è svolta a inizio settembre settembre a Milano (circa 45 mila visitatori), l’occasione per fare il punto sulle modalità di consumo per quanto riguarda le calzature, attraverso un’indagine condotta dalla Camera di Commercio del capoluogo lombardo su oltre 600 persone.
Un milanese possiede mediamente 20 paia di scarpe (26 le donne, 14 gli uomini) e ne compra circa tre all’anno (quattro le donne, due gli uomini). Altre differenze di genere: le donne sono più trendy (il 22% sceglie calzature alla moda rispetto al 6% maschile); l’uomo tende al classico (30% rispetto al 17% femminile). Lei attenta al made in Italy (28%), lui alla durata nel tempo lui (45%). L’uomo sceglie la scarpa simile a quella che già possiede (38%), la donna trae ispirazione dalle vetrine (63%). Lui le vuole del colore preferito (14%) e lei con particolari unici (12%). Circa il 70% degli intervistati fa acquisti in negozio spendendo circa 100 euro. Per quanto riguarda i materiali, i più richiesti sono pelle e cuoio (60%). Le scarpe più amate sono comode e da passeggio (49%), poi le sportive (25%), mentre le classiche (22%) superano le eleganti (17%). Colori preferiti: spopola il nero per il 64%, seguito da marrone (32%), blu (26%), beige (19%). Infine la scelta della scarpa è centrale: esprime la personalità di chi la indossa per la metà degli inter.