Le calzature Bruno Magli passano ancora di mano. Il fondo inglese Fortelus Capital Management LLP ha ceduto il marchio italiano del quale dal 2007 era unico azionista a Da Vinci Invest Ag, società indipendente svizzera di gestione di capitali, con sede a Zurigo. Gli elvetici hanno battuto la concorrenza del consorzio di investitori coreani, guidato da E-Land, che lo scorso ottobre aveva ottenuto un’esclusiva a trattare.

La nuova proprietà ha nominato Manfred Ebensberger nuovo amministratore delegato, confermando che l’azienda manterrà il suo headquarter in Italia. «Entriamo ora in una nuova fase di crescita preservando i valori distintivi di design, artigianalità, eccellenza ed heritage che sono elementi fondamentali dell’identità Bruno Magli» le prime parole del nuovo amministratore delegato.