Dalla possibilità (ventilata e poi smentita) di una cessione, al cambio (questo ormai confermato) ai vertici dell’azienda. Si rincorrono le voci sulla Roberto Cavalli. Se i rumors vogliono diversi fondi di private equity pronti a prendere il controllo della casa di moda toscana (Permira avrebbe avanzato una proposta da quasi 500 milioni di euro), quello che è certo oggi è l’addio all’azienda dell’amministratore delegato Gianluca Brozzetti e del Chief Operating Officer Carlo di Biagio. I due manager, giunti alla corte di Cavalli cinque anni fa, erano stai chiamati direttamente dal presidente della maison per rifocalizzare la crescita del marchio dopo la crisi del 2009. Anche allora Roberto Cavalli avrebbe pensato alla possibilità di far entrare nel capitale un fondo. Ma alla fine non se ne fece nulla. Chissà se adesso le dimissioni dei due manager sono il preambolo all’ingresso di un fondo nel capitale dell’azienda?

Il gruppo Roberto Cavalli ha chiuso il 2013 con un fatturato consolidato netto pari a 201 milioni di euro, in incremento del 9,3% rispetto al 2012.