Audemars Piguet Royal Oak Offshore Tourbillon Cronografo, Watches & Wonders

Audemars Piguet Royal Oak Offshore Tourbillon Cronografo

La linea “muscolosissima” della raffinata collezione Royal Oak è denominata Offshore, è sul mercato dal 1993 e in questi anni si è sempre distinta per l’innovazione e il connubio tra forme e materiali utilizzati. E i 50 esemplari in edizione limitata del Tourbillon Cronografo, presentati al salone di alta orologeria Watches & Wonders di Hong Kong, ne sono la sontuosa conferma, abbinando l’hi tech del carbonio forgiato per la carrure, la ceramica per la lunetta, il titanio e la ceramica per i pulsanti con uno straordinario movimento automatico – il Calibro 2897 (il bilanciere è a inerzia variabile con viti e spirale con curvatura finale Phillips, una frequenza di 21.600 alternanze/ora, massa oscillante periferica in platino 950 e 65 ore di riserva di carica minima garantita) – realizzato appositamente per questo straordinario segnatempo, con un livello delle decorazioni ai vertici mondiali che includono finiture tradizionali come la lucidatura a specchio e, ancora, ponti e platina principale rodiati, decorati a perlage, microbigliati e disegnati a mano con limatura anch’essa a mano; angoli lucidi e perimetro e fessure delle viti smussati.

Per assemblare la gabbia del tourbillon (che potete vedere a ore 6 “bloccata” da un ponte in titanio annerito), comprendente 85 parti e che pesa solo 0,45 grammi, un maestro orologiaio impiega quasi tre giorni di lavoro certosino. Il quadrante è nero con il consueto motivo “Méga Tapisserie”, contatori neri, indici in oro applicati e lancette Royal Oak in oro con rivestimento luminescente e l’anello interno è in zaffiro. Per una lettura di ore e minuti, piccoli secondi a ore 9 e cronografo, innestato dalla ruota a colonne, con lancetta centrale dei secondi continui e contatore dei 30 minuti cronografici a ore 3. Il cinturino è in caucciù nero con fibbia ad ardiglione in titanio (cassa in carbonio forgiato Ø 44 mm).

www.audemarspiguet.com