Il primo negozio Gap aperto nel 1969 a San Francisco

È prevista per fine novembre l’inaugurazione del mega store Gap in Corso Vittorio Emanuele a Milano. 4.000 metri quadrati di superficie (compreso lo spazio Banana Republic) per il primo store italiano firmato Gap. Il colosso a stelle e strisce, che con 3.100 punti vendita sparsi per il mondo, vanta un giro d’affari vicino ai 14,2 miliardi di dollari, è pronto quindi al gran debutto nel nostro paese.
In attesa di sbarcare definitivamente in Italia, Gap fa tappa a Milano in Corso Como e inaugura un temporary store. Nato in collaborazione con Corso Como 10, lo spazio, all’interno del concept store di Carla Sozzani, propone in esclusiva la collezione Corso Como-Gap: magliette, felpe e borse uomo e donna, il tutto contraddistinto da due leitmotiv: i cerchi, firma grafica del negozio milanese, e le illustrazioni dell’artista Kris Ruhs.
Ad arricchire l’esordio italiano di Gap, un’altra importante collaborazione. In occasione dell’inaugurazione del suo store di Milano, Gap svelerà, infatti, anche la collezione creata insieme alla maison Valentino. Disegnata dai direttori creativi Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, la capsule collection sarà una rilettura dei pezzi cult della griffe statunitense. “Ci fa molto piacere che Gap abbia pensato a noi come partner per questo progetto importante, che mette insieme l’iconico mondo di riferimento di Valentino e la moda essenziale della label” – ha affermato il duo creativo della maison romana “ – “In questo modo Valentino e Gap sintetizzano la tendenza attuale che combina lusso e basic”.
L’avventura di Gap in Italia non è ancora cominciata e il marchio ha già in programma un secondo store da inaugurare a Roma entro il 2011.