Unhate, Benetton

Gli scatti di Unhate, la campagna pubblicitaria di Benetton Group

Pubblicità capaci di far discutere, e proprio per questo efficaci. Unhate, la campagna pubblicitaria che voleva promuovere il non-odio attraverso i baci, e che tanto aveva fatto discutere, ha valso a Benetton un nuovo importante riconoscimento internazionale. La pubblicità, ideata da Fabrica e realizzata in collaborazione con 72andSunny, ha ricevuto al Festival Internazionale della Creatività di Cannes il Press Grand Prix, il premio riservato alla migliore campagna stampa a livello mondiale. Non solo, Unhate parteciperà come finalista anche nelle categorie Film e Film Craft , oltre che per il prestigioso Leone di Titanio che sarà assegnato il prossimo 23 giugno.

«Questo primo riconoscimento al Festival di Cannes ci riempie di orgoglio e soddisfazione. Con Unhate abbiamo voluto mandare un messaggio sulla necessità di superare la cultura dell’odio attraverso il dialogo e la comprensione delle differenze. Per farlo abbiamo voluto utilizzare i media più coerenti con il messaggio, quelli più democratici e moderni, che ci permettessero non solo di raggiungere il numero più alto di utenti, ma anche di coinvolgere le persone, e in particolare i giovani, attraverso il principio dell’interazione online» ha dichiarato soddisfatto Alessandro Benetton, presidente di Benetton Group.

Questo primo premio ricevuto al Festival Internazionale della Creatività di Cannes si va ad aggiungere a una lunga lista di riconoscimenti internazionali ottenuti dalla campagna pubblicitaria, come i due Gold Pencil agli One Show Awards, nelle categorie Integrated Branding e Public Service-Outdoor & Posters, e un Gold Clio Award nella categoria Print agli International Clio Awards.