©GettyImage/David Cannon

Francesco Molinari in una uscita da bunker

La 38esima Ryder Cup è partita. A sancire ufficialmente il via la suggestiva Cerimonia d’Apertura. Il Celtic Manor Resort nel cuore di Newport sarà per tutto il week end la capitale mondiale del golf.
Le due squadre, quella europea e quella americana, si affronteranno infatti al Twenty Ten Course, il percorso di 6.747 metri, costruito nel luglio del 2007, appositamente per farvi disputare la Ryder Cup.
La sfida, nata nel 1927 con Samuel Ryder, si annuncia molto combattuta.
Nel team europeo, sconfitto nel 2008 al Valhalla GC di Luoisville dopo le tre precedenti affermazioni, c’è molta voglia di rivincita. I 12 golfisti europei, guidati dallo scozzese Colin Montgomerie, sembrano essere leggermente favoriti, anche grazie alle ottime condizioni di forma di alcuni dei giocatori più rappresentativi del team.
“Nella squadra c’è tantissima fiducia e per questo non vediamo l’ora di iniziare - ha raccontato Montgomerie. Per natura sono ottimista, e come dico sempre se ti diverti facendo quello che fai sei a buon punto: nella squadra si stanno tutti divertendo, quindi direi che tutto va secondo i piani”.
Nella squadra statunitense il primo giocatore del ranking mondiale, Phil Mickelson, e Tiger Woods, sono le “preoccupazioni” maggiori del capitano Corel Pavin, a causa della forma non proprio ottimale dimostrata.
Si giocherà naturalmente con la formula adottata nel 1979 quando nella selezione di Gran Bretagna e Irlanda furono ammessi per la prima volta giocatori del resto d’Europa: quattro incontri di foursomes (le due coppie di giocatori giocano ciascuna una palla) e altrettanti di fourballs (le due coppie di giocatori giocano le loro migliori palle) nelle prime due giornate e dodici singoli nella terza. 28 punti totali in palio, nel caso di parità il trofeo rimane ai detentori attuali del titolo.
Il bilancio ad oggi vede Stati Uniti 26 titoli, Europa 11, questi ultimi conquistati quasi tutti negli ultimi 30 anni.

Il calendario di domani vede i quattro incontri di fourball, con i seguenti accoppiamenti:
● partenza ore 7:45 (ora inglese): Phil Mickelson e Dustin Johnson per US contro Lee Westwood e Martin Kaymer per l'Europa
● partenza ore 8:00 (ora inglese): Stewart Cink e Matt Kuchar per US contro Graeme McDowell e Rory McIlroy per l'Europa
● partenza ore 8:15 (ora inglese): Steve Stricker e Tiger Woods per US contro Ian Poulter e Ross Fisher per l'Europa nel terzo match
● partenza ore 8:30 (ora inglese): Bubba Watson e Jeff Overton per US contro Padraig Harrington e Luke Donald per l'Europa

seguiranno gli incontri foursome:
● partenza ore 13:15 (ora inglese), ore 13:30, ore 13:45, ore 14:00

Il capitano europeo Colin Montgomerie ha detto nei giorni scorsi che tutti i giocatori del team saranno in campo già dal primo giorno, ci possiamo aspettare quindi che Francesco ed Edoardo Molinari si presentino sul tee negli incontri foursome del pomeriggio.