© GettyImages Sport

A sinistra Paul McGinley, a destra Tom Watson

La Ryder Cup 2014 si giocherà in Europa, a Gleaneagles, in Scozia, dal 26 al 28 settembre 2014, dopo la vittoria ormai definita come "il miracolo di Medinah" lo scorso settembre: vittoria del Team Europa con un punto di vantaggio sul Team USA, capitano europeo Jose Maria Olazabal, capitano spirituale della squadra Seve Ballesteros, ultimo punto per la vittoria marcato da Francesco Molinari.

Il comitato di Ryder Cup Team Europa presieduto da Richard Hills, Europe's Ryder Cup Director, ad Abu Dhabi, ha annunciato che il capitano sarà Paul McGinley.

L'irlandese Paul McGinley (16 dicembre 1966), è diventato professionista nel 1991 e da allora ha vinto 9 tornei, quattro dei quali sull'European Tour, ha partecipato come giocatore a tre Ryder Cup, tutte vittoriose per il Team Europa, nel 2002, 2004 e nel 2006. Inoltre Paul è stato due volte vice capitano di Ryder Cup nel 2010 e nel 2012 (entrambe le volte vittoria Europa). E la sua capacità di gestione dei giocatori e delle tensioni che si creano nelle sfide di questo livello è stata messa alla prova anche con le vittorie nel Seve Trophy del Team Gran Bretagna-Irlanda contro il Resto d'Europa sia nel 2009 che nel 2011, sempre con Paul McGinley come capitano della squadra Gran Bretagna-Irlanda.

Il capitano del Team USA per la Ryder Cup 2014 sarà Tom Watson (4 settembre 1949), 65 anni alla data della Ryder Cup. Tom Watson sarà capitano per la seconda volta, dopo il 1993 quando vinse il Team USA. Fu l'ultima volta in cui si giocò USA contro Gran Bretagna-Irlanda, gli americani vinsero 15 a 13 in Inghilterra, a Sutton Coldfield, al The Belfry.

La carriera professionistica di Tom Watson è costellata di grandi successi, quattro partecipazioni alla Ryder Cup come giocatore: 1977 vittoria USA, 1981 vittoria USA, 1983 vittoria USA, 1989 pareggio). E' diventato professionista nel 1971, ha vinto 70 tornei da professionista, cinque Open Championship, due Masters, l'US Open, ha perso al playoff l'Open Championship nel 2009 all'età di 59 anni

I due capitani, in vero stile gentleman, si sono vicendevolmente complimentati per la nomina e augurati che possa essere una bella sfida. Non poteva essere altrimenti, Paul McGinley è una persona molto benvoluta nel mondo del golf, è apprezzato dai giocatori, e la sua nomina è stata supportata da tutto il comitato. E ha dichiarato che ha un enorme rispetto di Tom Watson e lo considera un'icona del golf, un ambasciatore del gioco. Infatti Tom Watson è conosciuto come un uomo molto onesto (in un Open Championship si è denunciato per lo spostamento della palla in rough alto che nessuno poteva avere visto) è rispettato per il suo stile da gentleman, non sopporta le ingiurie agli avversari, una volta ha criticato pubblicamente Tiger Woods per il suo linguaggio volgare, ha dichiarato di essere stato deluso dai giocatori che per un certo periodo hanno usato palle non perfettamente conformi alle regole ma che per un vuoto regolamentare non erano sanzionate, ha affermato che i grossi premi possono danneggiare i giocatori perché alcuni corrono dietro al denaro e non pensano più al golf ma solo a quanto guadagnano.

La storia della Ryder Cup

Ryder Cup 2012 Francesco Molinari conquista l'ultimo punto

Ryder Cup 2010 la coppa torna in Europa