È già terminato il torneo The Heritage per Francesco Molinari. Certamente l'intossicazione alimentare che lo ha disturbato nel primo giro non è stata così lieve come lo stesso Francesco sperava che fosse. Il suo secondo giro, iniziato dalla buca 10, è cominciato con un par, ma subito è seguito un bogey, poi ancora due par e arriviamo al par tre della buca 14, che sembra stregata per Francesco, e ancora un bogey. E poi all'altro per tre, alla buca 17, ancora bogey. Francesco è uscito dalle prime nove buche in 38 colpi, tre sopra il par. Le seconde nove buche iniziano dal tee della buca 1, par, alla buca due Francesco piazza un birdie ma alla buca 3 deve marcare bogey. Alla buca 4, un par tre Francesco ottiene birdie, ma subito bogey alla buca 5. Poi chiude con quattro par consecutivi. Esce dalla seconde nove buche in 36 colpi, par del campo. Totale di giornata per Francesco 74 colpi, tre sopra il par. Per il torneo 146, quattro colpi sopra il par.
Il taglio è stato al par del campo e sono passati 73 giocatori.
In testa al The Heritage c'è Luke Donald a 132 colpi, -10 per il torneo, secondo a -9 Garrett Willis, seguono poi quattro giocatori a -8, Camilo Villegas, Jim Furik, Jason Day e Chad Campbell. 
Jan Poulter è settimo a -7, Graeme McDowel quindicesimo a-5, Matt Kuchar quarantatreesimo a -2. Lascia il torneo Ernie Els che ha giocato 153 (75-78).