© Stuart Franklin/Getty Images

Andy Sullivan esulta dopo il put vincente alla prima buca di spareggio contro Charl Schwartzel al South African Open Championship 2015

A Ekurhuleni, nella regione del Guateng, in Sud Africa, sul percorso del Glendover Golf Club, si è giocato dall’8 all’11 gennaio 2015 il torneo di golf dell’European Tour, South African Open Championship. La vittoria è andata all’inglese Andy Sullivan che ha superato alla prima buca di playff il sudafricano Charl Schwartzel. La gara era terminata dopo 72 buche con i due giocatori appaiati in testa alla classifica con lo score di 277 colpi, dopo che Charl Schwartzel aveva buttato via tutto il vantaggio nelle ultime cinque buche del percorso. Infatti fino alla buca 13 il sudafricano era saldamente in testa alla classifica del torneo con quattro colpi di vantaggio, e l’inglese aveva terminato la sua gara ed era tranquillamente in clubhouse. Ma Schwartzel ha giocato un brutto teeshot al par 3 della buca 14, e chiuso con bogey, doppio bogey alla buca 16 e bogey ancora al par 3 della buca 17. I giocatori sono tornati al tee del per 4 della buca 18 per lo spareggio che Andy Sullivan si è aggiudicato con birdie al primo tentativo, da notare che nei quattro giri della gara aveva sempre marcato par.

La terza posizione del South African Open Championship 2015 è andata all’inglese Lee Slattery con 278 colpi, quarto posto per lo spagnolo Pablo Martin Benavides con 279 colpi.

Quinto posto per Alessandro Tadini, un ottimo torneo di golf con 281 colpi per il quarantenne giocatore che torna sull’European Tour dopo essere stato lo scorso anno in Qualifying School. Il suo punteggio è stato 71 – 68 – 73 – 69 colpi.

Venticinquesima posizione per Andrea Pavan con 286 colpi, 74 – 71 -71 -70.

Edoardo Molinari ha chiuso il South African Open Championship 2015 con il 41esimo posto di classifica, 289 colpi. Per Edoardo due giorni di ottimo golf: il primo e il terzo giro giocati in 69 colpi, ma anche due score negativi di 76 nella seconda giornata di gara e 75 nel quarto giro.

Renato Paratore ha passato bene il taglio con 72 e 71 colpi, poi è calato con 74 sul terzo giro ed è crollato con 82 nella quarta giornata.