Shane Lowry © GettyImages

Shane Lowry

L’irlandese Shane Lowry ha vinto il Portugal Masters 2012 all’ultima buca, all’ultimo put, in una giornata che ha visto alternarsi in testa al torneo lo stesso Lowry, Ross Fisher e Bernd Wiesberger.

Bern Wiesberger e Ross Fisher erano usciti dalla club house insieme, per ultimi nella giornata di domenica per l’ultimo giro, erano primo e secondo. Wiesberger aveva uno score di 200 colpi (70-65-65), Fisher lo seguiva a un colpo di distanza (201/65-67-69). Mentre Lowry era distaccato di quattro colpi (204/67-70-67).

Shane Lowry era nella partita che precedeva la coppia in testa al torneo. Ha terminato il suo giro in 66 colpi, per un totale di 270 e si è trovato leader in club house.

L’austriaco Bernd Wiesberger ha lasciato le possibilità di vittoria sulle seconde nove buche, dopo essere uscito in 35 colpi, par, sulle buche Out. Un solo birdie e tre bogey sulle buche In, gli hanno tolto la possibilità di aggiudicarsi il Portugal Masters 2012. Ha chiuso in 73 colpi, due sopra il par per un totale di 273 colpi, quarta posizione.

Ross Fisher stava giocando bene, par sulle prime nove buche e tre birdie alle buche 12, 13 e 14. Ma è arrivato il bogey alla buca 16, pareggiando di fatto il punteggio con Shane Lowry. Par alla buca 17. Per Fisher la buca 18 in par avrebbe significato il via libera per il play off, un birdie la vittoria del torneo. Ma alla difficilissima buca 18 il put non ha voluto saperne di entrare in buca e gli ha consegnato un bogey, 70 colpi sul giro, totale di 271 colpi, seconda posizione in classifica finale.

La classifica del Portugal Masters 2012 vede al primo posto Shane Lowry 270 colpi, in seconda posizione Ross Fisher 271 colpi, terzo il neozelandese Michael Campbell 272 colpi.

Il Portugal Masters 2012 è stato un buon torneo per i tre italiani che hanno passato il taglio: Lorenzo Gagli, Matteo Manassero e Francesco Molinari. Manassero e Gagli hanno terminato al 12° posto della classifica con 277 colpi, sette sotto il par.

Lorenzo Gagli ha giocato con una buona costanza i quattro giri (72-69-67-69) e con questo risultato dovrebbe essere abbastanza tranquillo per ottenere la carta di partecipazione all’European Tour della prossima stagione.

Matteo Manassero ha giocato molto bene l’ultimo giro, in 65 colpi, dopo tre giorni con risultati di 71-71-70.

Francesco Molinari aveva passato il taglio grazie a un put imbucato alla buca 18 da 5-6 metri, in par col campo. Nel terzo giro ha giocato in 66 colpi e l’ultimo in 70. Totale 278 colpi e 16° posizione in classifica.