Julien Quesne © Getty Images

Julien Quesne

Va a un francese la vittoria dell’Open de Andalucia Costa del Sol 2012: Julien Quesne si impone con 271 colpi. Al secondo posto Matteo Manassero con 273 colpi davanti a Eduardo De La Riva, 274 colpi.

Il trofeo spagnolo dell'EuropeanTour era organizzato da Miquel Angel Jimenez che ha avuto il doppio ruolo di organizzatore e di giocatore (e ha giocato bene, tanto da terminare settimo con 277 colpi). E il torneo è stato un successo per il bel campo sul quale si è giocato, il percorso dell’Aloha Golf Club, Andalucia, per le condizioni atmosferiche ottimali, con un forte vento solo durante la prima giornata, per il pubblico giunto numeroso a seguire i golfisti.
La gara é stata molto interessante fino al termine dell'ultimo colpo, Julien Quesne vince con il punteggio di 271 colpi, 68-72-67-64, con lo score dell'ultima giornata, 64 colpi, il francese pareggia il record del campo stabilito da Lee Westwood e già pareggiato da Matteo Manassero nella prima giornata del torneo.

Molto bene il torneo di Matteo Manassero che si aggiudica la seconda posizione di classifica con 273 colpi, 64-73-68-68. Per Matteo l'unica giornata negativa è stata la seconda quando ha giocato 34 put e chiuso con con tre bogey; forse il suo gioco con i ferri lunghi non é ancora al massimo della perfezione, ma in compenso Matteo ha giocato dei colpi di recupero veramente eccezionali.

Al terzo posto lo spagnolo Eduardo De La Riva, 274 colpi, 67-69-68-70, in quarta posizione di classifica l'inglese David Lynn, 275 colpi, 70-68-68-69.
Buon torneo anche per Edoardo Molinari, che chiude in undicesima posizione con 278 colpi, 73-65-71-69. 26esimo Andrea Pavan, 282 colpi, 70-69-70-73. Brutta quarta giornata per Lorenzo Gagli che finisce 68esimo con 291 colpi, 73-69-69-80.
Non ha passato il taglio Federico Colombo con 145, 74-71.

La prossima settimana tutti gli italiani saranno ancora in gara in Marocco e sarà presente anche Francesco Molinari.