© Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

Miguel Angel Jimenez e Matteo Manassero hanno giocato insieme le prime 36 buche al Nordea Masters 2013

A Stoccolma, Svezia, sul percorso del Bro Hof Slott Golf Club, la seconda giornata del torneo di golfNordea Masters 2013 ha sorriso ancora al bel gioco di Matteo Manassero che guida la classifica con lo score di 131 colpi, tredici sotto il par.

Non tutti i giorni è festa e ripetere il risultato delle prime sei buche di ieri sarebbe stato difficile, ma birdie alla buca 1 Matteo Manassero l'ha marcato, e nonostante non abbia messo a segno sei birdie di fila, oggi ha giocato un colpo sotto rispetto allo score di ieri. 66 colpi sulle prime diciotto buche e 65 colpi sulle seconde diciotto, score totale di 131 colpi, tredici sotto il par, testa della classifica del torneo, ieri condivisa e oggi in solitaria, con due colpi di vantaggio sul secondo dopo trentasei buche del Nordea Masters 2013.

Bella prestazione anche per Francesco Molinari che sale la classifica di quindici posizioni e si piazza all'ottavo posto con il punteggio di 137 colpi, sette sotto il par. Sulle prime diciotto buche Francesco Molinari ha girato in 70 colpi con tre bogey, sulle seconde diciotto buche ha marcato sulla carta un ottimo punteggio di 67 colpi, senza bogey con cinque birdie.

La classifica del Nordea Masters 2013 dopo trentasei buche vede al primo posto Matteo Manassero (131 colpi), al secondo posto il finlandese Mikko Ilonen con 133 colpi, in terza posizione lo scozzese Peter Whiteford con 134 colpi e al quarto posto l'olandese Joost Luiten con 135 colpi e in quinta posizione con 136 colpi lo spagnolo Pablo Larrazabal e i due svedesi Jonas Blixt e Alexander Noren.

In ottava posizione Francesco Molinari, il danese Thomas Bjorn, lo svedese Rikard Karlberg e il gallese Jamie Donaldson (137 colpi/7 sotto il par).

Bene anche Miguel Angel Jimenez, compagno di gioco per trentasei buche di Matteo Manassero, che è 16esimo a meno 5.

Gli score di oggi sono stati molto bassi rispetto al primo giorno, Ilonen e Whiteford hanno girato in 63 colpi, nove sotto il par, e moltissimi giocatori hanno terminato con punteggi inferiori al par, tanto che il taglio, ieri ipotizzato al par è stato effettuato lasciando fuori i giocatori a meno 1. Purtroppo lasciano il torneo tutti gli altri quattro giocatori italiani saliti al Bro Hof Slott Golf Club, Alessandro Tadini ha terminato con il punteggio di 145 colpi (75-70 uno sopra il par), lo score di EdoardoMolinari è stato di 148 colpi (77-71 quattro sopra il par), Lorenzo Gagli ha chiuso in 149 colpi (75-74 cinque sopra il par), Matteo Delpodio lascia con il punteggio di 154 colpi (76-78 dieci sopra il par).

Altri nomi eccellenti non hanno passato il taglio: Marc Warren (-1), Simon Khan (par), Ricardo Santos (par), Thomas Aiken (+1), Steve Webster (+1), Anders Hansen (+5), Rafael Cabrera Bello (+7), Raphael Jacquelin (+7), Scott Jamieson (+8).

Nordea Masters 2013 la prima giornata

Nordea Masters 2013 la presentazione del torneo