© Redington/Getty Images

Lorenzo Gagli all'Omega Dubai Desert Classic la scorsa settimana, torneo in cui si è piazzato 15°

La prima giornata del Joburg Open 2013, tappa dell'European Tour di golf che si gioca in Sud Africa, si è conclusa con un risultato positivo per Lorenzo Gagli e Alessandro Tadini che sono al 25° posto della classifica generale.

In vetta alla graduatoria un sudafricano, Richard Sterne, e un tedesco, Maximilian Kieffer, con il punteggio di 63 colpi, otto sotto il par del percorso Ovest del Royal Johannesburg & Kensington Golf Club a Johannesburg. Il Joburg Open si gioca alternando i golfisti su due percorsi: l'Ovest par 71 e l'Est par 72, diciotto buche su un campo e il giorno successivo si giocano le diciotto buche dell'altro percorso, in modo da neutralizzare il risultato finale. I percorsi del Royal Johannesburg & Kensington Golf Club non sono particolarmente difficili quest'anno perché la notevole quantità di pioggia caduta recentemente ha reso i green molto morbidi, e la lunghezza del percorso non è tale da pregiudicare il gioco dei campioni in gara, tanto che ben 116 giocatori hanno realizzato score inferiori al par dei due percorsi.

Alle spalle dei due leader, Richard Sterne e Maximilian Kieffer, distaccato di un colpo, c'è il sudafricano Bryce Easton (-7/65 colpi sul percorso Est).

In quarta posizione troviamo otto giocatori a meno 6, i sudafricani Jake Redman, Tyrone Mordt, Mj Daffue, Trevor Fisher Jr, Allan Versfeld, Tyrone Ferreira, lo svedese Joakim Lagergren e lo statunitense Peter Uihlein.

A meno 5 ci sono tredici giocatori, tra i quali spiccano i sudafricani Jaco Van Zyl, Darren Fichardt e Thomas Aiken, l'irlandese Damien McGrane e l'inglese David Horsey.

In venticinquesima posizione di classifica, il gruppo dei giocatori a meno 4. Tra questi ci sono Lorenzo Gagli e Alessandro Tadini, in loro compagnia i sudafricani George Coetzee e Charl Schwartzel, il cileno Felipe Aguilar, gli inglesi Tommy Fleetwood e Andy Sullivan, lo spagnolo Ignacio Garrido.

Lorenzo Gagli ha giocato le prime diciotto buche sul percorso Ovest, par 71, in 67 colpi, meno 4, il suo è stato un giro pulito, senza bogey, con due birdie sulle prime nove buche e altrettanti sulle seconde nove.

Anche Alessandro Tadini era sul percorso Ovest, il suo score ha visto bogey alla buca 1 e bogey alla buca 18. In mezzo tanto buon gioco con dieci par e sei birdie.

Prima giornata difficile per Robert Rock, Steve Webster e Branden Grace, tutti in par, 117° posto in classifica.

Francesco Laporta e Matteo Delpodio, con lo score più 1, sono in 141° posizione di classifica.

Migliore score di giornata: 63 colpi, Richard Sterne (Sud Africa), Maximilian Kieffer (Germania)

Peggiore score di giornata: 81 colpi, Oscar Floren (Svezia)

I tee time di venerdi 8 febbraio (ora locale + 1 ora rispetto all'Italia):

ore 8:40 dal tee della buca 1 percorso Est Alessandro Tadini, Mattew Southgate, Theunis Spangenberg

ore 9:40 dal tee della buca 1 percorso Est Francesco Laporta, Guillaume Cambis, Thabang Simon

ore 12:30 dal tee della buca 1 percorso Est Lorenzo Gagli, Josh Cunliffe, Atti Schwartzel

ore 12:40 dal tee della buca 1 percorso Ovest Matteo Delpodio, David Hevan, Christian Cevaer

Gli appassionati potranno seguire la diretta del torneo su Sky al canale 202 dalle ore 11:30.

Golf, Joburg Open 2013, la presentazione del torneo