©GettyImages

Michael Hoey

266 colpi, ovvero 22 sotto il par del campo, frutto di tre giri da 66 e uno da 68. Sono questi i numeri che segnano il trionfo di Michael Hoey all’Alfred Dunhill Links Championship. Sul mitico Old Course di St. Andrews il 32enne nordirlandese ha così conquistato il suo terzo successo in carriere, il primo in questo European Tour 2011. A caratterizzare il torneo scozzese, una volta tanto, le buone condizioni meteo che hanno favorito, soprattutto nei primi giorni, belle giocate. Alla fine a dominare il torneo un quartetto di giocatori, più o meno, di casa. Sul podio, oltre al vincitore Michael Hoey, altri due nordirlandesi: Rory McIlroy, secondo staccato di due colpi e Graeme McDowell, terzo a -18 insieme allo scozzese George Murray. Quinto un altro scozzese Marc Warren insieme al sudafricano Louis Oosthuizen e all’inglese Tommy Fleetwood. Solo nono il numero uno del mondo, l’inglese Luke Donald. Buona gara, che conferma il trend positivo del periodo, per il fiorentino Lorenzo Gagli. Lorenzo, autore di un ottimo ultimo giro chiuso in 66 colpi, ha archiviato il torneo in 21esima posizione (-11 finale). Solo 53esimo, invece, l’altro italiano in gara: Matteo Manassero, che ha finito a -7 un torneo giocato con costanza, ma senza acuti.

Adesso l’European Tour si sposta in Spagna per il Madrid Masters con ben cinque italiani nella entry list: i fratelli Molinari, Edoardo e Francesco, Matteo Manassero, Lorenzo Gagli e Emanuele Canonica.