Il Barcellona vuole diventare un campione nello sport del futuro

Chi la considera “solo” una società di calcio dovrà ricredersi. Il Barcellona, oltre a essere uno dei club più forti al mondo, è un’impresa concentrata su più business, e in particolare sul mondo dell’innovazione. Nel 2017, infatti, ha creato il Barcelona Innovation Hubuna piattaforma che ha l’obiettivo di sviluppare le migliori tecnologie utili al calcio del futuro, e ora lancia Barça Venture, un fondo di investimento per finanziare startup che si occupano di monitoraggio di prestazioni sportive. Un progetto a costo zero per la realtà catalana, che non investirà direttamente capitali nel progetto, ma gestirà i contributi che arriveranno da investitori internazionali. Tuttavia, metterà a disposizione qualcosa di ben più prezioso: i suoi atleti, che faranno da cavie e testeranno le soluzioni ideate. In pratica, le aziende partner potranno provare le soluzioni innovative sul settore giovanile del Barcellona, che non comprende solo calciatori, ma anche giocatori di basket, pallamano, hockey a rotelle e football americano: complessivamente 2.800 giovani atleti. L’iniziativa è affidata a Marta Plana, già responsabile dell’Innovation Hub e membro del consiglio di amministrazione del Barça: nelle sue intenzioni il Barcellona deve diventare la Slicon Valley dello sport.