I 12 milioni di euro non sono bastati: la scorsa primavera gli incentivi stanziati per l’acquisto di motocicli si sono volatilizzati dopo circa due settimane. Per questo, vista anche la gran richiesta da parte del mercato, il governo potrebbe riaprire la partita incentivi per l'acquisto dei motorini a basso consumo. E’ quanto annunciato dal sottosegretario allo Sviluppo economico, Stefano Saglia, ma solo nel caso in cui “l'andamento delle richieste di incentivo faccia prevedere che, entro il termine di utilizzo delle misure fissato per la fine dell'anno, gli importi stanziati (per altri settori, ndr) non saranno utilizzati totalmente”.
Oltre ai motorini, gli incentivi sono stati destinati a elettrodomestici, cucine, nautica, banda larga, per citare alcuni dei settori che sono stati aiutati quest'anno. Le eventuali eccedenze di fondi potrebbero dunque essere travasate ai settori che hanno finito le risorse a disposizione.