pagamento bollo online

Il pagamento del bollo auto online non ci fa digerire meglio questa tassa antipatica, ma se non altro ci permette di risparmiare tempo evitando la fila in una delegazione Aci, dal tabaccaio o in posta. Da qualche anno infatti è possibile pagare il bollo auto online tramite il sito internet dell'Aci (clicca qui). Il servizio è disponibile solo per i residenti nelle regioni supportate dal servizio: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Molise, Lombardia, Puglia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Province autonome di Trento e Bolzano. 

Pagamento bollo online: ecco come fare

Per pagare il bollo online bastano pochi dati: una volta indicata la Regione di residenza, basta inserire la targa e il tipo di veicolo e premere "Effettua il calcolo". Una volta effettuato questo passaggio, sarà possibile scegliere di pagare la tassa online mediante i servizi Aci, internetbanking, Poste Italiane, con carta di credito con Telebollo e Bollonet. Bisogna ricordare che il versamento del Bollo va alla Regione, ad eccezione delle regioni a statuto speciale, dove la gestione del tributo è riservata agli uffici dell’Agenzia delle Entrate presenti sul territorio, ed è obbligatorio per tutti i possessori e proprietari di veicoli iscritti al Pra.

Pagamento bollo auto: calcoli e scadenze

Il pagamento del bollo auto segue regole diverse a seconda che si tratti di primo pagamento o di rinnovo.

  • In caso di rinnovo del bollo auto, il pagamento è scaglionato in diverse date fisse nel corso dell’anno e va effettuato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza del bollo precedente (altrimenti scatta una piccola sovrattassa). 
  • Per i motocicli, la scadenza naturale per il rinnovo del bollo è nei mesi di febbraio o di agosto di ogni anno.
  • Per i ciclomotori e per i quadricicli leggeri (Minicar): per i ciclomotori fino a 50 cc e per i quadricicli leggeri con cilindrata del motore pari o inferiore a 50 cc o di potenza massima pari o inferiore a 4 KW (cd. "Minicar"), solo se utilizzati sulla pubblica strada, deve essere corrisposta la tassa di circolazione con decorrenza gennaio/dicembre.

Per tutte le regioni, fatta eccezione per la Regione Lombardia e Piemonte, la scadenza per il pagamento del bollo auto 2018 è: maggio 2018 (se il bollo scade ad aprile), settembre 2018 (se il bollo scade ad agosto) e gennaio 2019 se il bollo scade a fino anno. 

Primo bollo auto nuova 

Per chi ha acquistato una nuova auto, il primo bollo auto 2018 deve essere pagato entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione. Se il veicolo è stato immatricolato negli ultimi dieci giorni del mese, il pagamento slitta alla fine del mese seguente. 

Le condizioni variano a seconda del tipo di veicolo e di motore:

  • Veicoli con potenza superiore a 35 Kw: il pagamento del primo bollo va effettuato, a decorrere dal mese di immatricolazione per un periodo superiore ad 8 mesi e sino alla prima scadenza utile di aprile, agosto o dicembre;
  • Veicoli con potenza fino a 35 kw: Il primo bollo va effettuato per un periodo superiore a 6 mesi e fino alla prima scadenza utile di gennaio e luglio.
  • Autocarri, rimorchi trasporto merci, autobus e autoveicoli speciali: il pagamento del primo bollo va effettuato per un periodo minimo di 2 mesi e sino alla prima scadenza utile di gennaio, maggio o settembre. 

Tariffa bollo auto 2018: come si calcola?

Le tariffe del bollo auto 2018 sono calcolate in base alla potenza del motore espressa in KW, dato ricavabile dal libretto di circolazione sulla facciata in alto a destra "pot. max KW". Per i veicoli più recenti o reimmatricolati a partire dalla fine del 1999, che sono muniti della carta di circolazione di tipo attuale, il documento contiene l’indicazione della potenza sotto la voce "P.3". 

L’importo annuale del Bollo è pari a € 2,58 a Kw su tutto il territorio nazionale, tranne che per i residenti in Marche, Molise, Veneto, Calabria, Campania e Abruzzo.

Il pagamento del bollo online conviene

Quanto costa pagare il bollo auto? Dipende dalle soluzioni e dalle modalità di pagamento. E pagare il bollo online conviene: la sovrattassa è solo dell'1,2% della tassa automobilistica. Ma il tempo che potete risparmiare vale molto di più. Ecco tutte le tariffe:

  • Poste Italiane: pagamento del bollo presso gli uffici postali, mediante apposito bollettino, e costo della commissione: 1,10 euro 
  • Tabaccai aderenti al circuito Lottomatica: costo della commissione: 1,87 euro
  • Delegazioni Aci: costo della commissione 1,87 euro
  • Agenzie di pratiche auto abilitate: costo della commissione 1,87 euro
  • Banche abilitate: commissione di 1,87 euro anche da Sportelli Bancomat ATM
  • Internet banking: commissione di 1,87 euro + 1,2% della tassa automobilistica
  • Telebollo Aci via telefono con carta di credito: 199.711.711 oppure 06.66545345 (Tariffazione operatore telefonico) commissione di 1,87 euro + 1,2% della tassa automobilistica
  • BolloNet Aci: on line con carta di credito sul sito dell’Aci: costo di commissione zero euro per i Soci Aci, per i non soci il costo della commissione 1,87 euro + 1,2%della tassa automobilistica; servizio attivo per le sole regioni di Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Puglia, Toscana, Umbria, Trentino Alto Adige.
  • Posta online: costo della commissione 1,00 euro con addebito in conto BancoPostaonline o con carta prepagata Postepay, 2,00 euro con carta di credito per importi fino a 100,00 euro, + 2% della tassa in caso di importi superiori a 100,01 euro.