La febbre cinese fa esplodere Fiat Chrysler

La febbre cinese fa esplodere Fiat Chrysler Automobiles. Prima le voci sul possibile spin off di Alfa Romeo e Maserati, ecco ora la nuova ipotesi di scorporo per Magneti Marelli, un'operazione che richiederebbe tempi molto più veloci rispetto ad altre possibili scenari. L'ipotesi Alfa-Maserati resta in piedi e sarà discussa entro metà 2018. Entro la stessa data, con la presentazione del piano industriale al 2022, si valuterà il futuro di Jeep che, come ha ammesso Marchionne, è un brand che potrebbe stare in piedi da solo. 

MAGNETI MARELLI, IPOTESI SPIN OFF DA FIAT CHRYSLER

Magneti Marelli potrebbe diventare autonoma in pochi mesi, già entro la fine del 207. Ecco che cosa intendeva Marchionne quando, come ricorda il Corriere della Sera , spiegò che «dovremo depurare il titolo per creare valore per gli azionisti e per rendere Fca un costruttore adeguato. Va fatto prima di dodici mesi». Si tratterebbe della terza uscita dal gruppo Fiat Chrysler dopo Cnh e Ferrari

Queste ipotesi fanno volare il titolo in Borsa, mentre le banche d’affari internazionali calcolano i tesori "nascosti" di Fca: l'azendia oggi vale 18,1 miliardi - meno della sola Ferrari a 18,7, con Cnh a 13. Magneti Marelli da sola potrebbe raggiungere quota 4-5 miliardi. A Maserati viene assegnato un valore potenziale di 5,8, 2,1 ad Alfa Romeo e 23 Jeep: totale 50 miliardi.