BusinessPeople

Progetto manager

Torna a Le opinioni

Pronti a un salto generazionale?

Martedì, 02 Aprile 2019
Pronti a un salto generazionale?

Fare impresa e innovare guidati dai dati è oggi determinate. Più facile a dirsi che a farsi? Non proprio. I 1.266 dirigenti intervistati su questo tema a inizio gennaio da AstraRicerche per Manageritalia smentiscono tanti luoghi comuni e ci indicano la strada da percorrere. E per l’Italia ci sono buone notizie. La maggioranza dei manager, infatti, afferma chiaramente che l’utilizzo intelligente, profondo e diffuso dei dati è oggi dirompente: diventa un fattore di cambiamento anche per le aziende tradizionali non legate al digitale o all’e-commerce (75%) e può avvantaggiare le medie imprese sulle grandi (62%). Tutti o quasi (89%), tuttavia, sono convinti che per valorizzare e utilizzare i dati in modo vincente in azienda bisogna riuscire a far lavorare in quest’ottica anche i non specialisti. Insomma, c’è bisogno di un salto culturale.

Così non si prende quota

Così non si prende quota

Martedì, 02 Aprile 2019

Ancor più a fronte della recessione tecnica nella quale siamo entrati a fine anno, sarà utile per il Governo rivedere e ampliare la manovra economica, quasi tutta incentrata su Quota 100 e reddito di cittadinanza. Magari sarebbe bene farlo anche sentendo il parere di chi governa alcuni dei fenomeni sui quali si vuole incidere.

Puntiamo all'eccellenza

Puntiamo all'eccellenza

Martedì, 05 Febbraio 2019

Mai come in questo momento in Italia abbiamo bisogno di ricercare e quindi promuovere l’eccellenza in tutti i campi. È la strada maestra per riprenderci e gestire il nostro futuro in modo proattivo e per non subirlo. La Treccani identifica l’eccellenza come la «qualità di chi o di ciò che è...

ARCHIVIO
  • Eravamo impegnati, non siamo mai andati via
    Eravamo impegnati, non siamo mai andati via

    Così rispondo al post pubblicato sul suo blog dal “comico” Grillo e dal suo neurologo dal titolo Ode alla borghesia  (siete tornati, dove eravate?). Eravamo impegnati, e lo siamo tutti i giorni. Del resto l’Italia è ancora al settimo posto tra i Paesi più industrializzati del mondo,...

  • E la crescita?
    E la crescita?

    Il Governo sta operando sul fronte della domanda con una serie di provvedimenti volti a dare un reddito a chi non lo ha o lo percepisce sotto livelli minimi e dignitosi. Un obiettivo lodevole nelle intenzioni, meno nelle modalità con il quale lo si finanzia.

  • Sola andata per il passato
    Sola andata per il passato

    L’Italia sta guardando al futuro con lo specchietto retrovisore. Un processo che viene da lontano, ma che a fronte di un mondo sempre più aperto, globale, innovativo e veloce ha il culmine in questi ultimi anni e, ancor più, mesi. Certo, il nuovo mondo globale ha tanti difetti che non abbiamo...

  • L’impatto del Decreto Dignità sulle aziende
    L’impatto del Decreto Dignità sulle aziende

    Ai primi di agosto è stato approvato il Decreto Dignità che, a detta del suo estensore, il vicepresidente del consiglio Luigi Di Maio, ha l’obiettivo di «ristabilire i diritti sociali dei cittadini» perché «la dignità dei cittadini deve tornare al primo posto».

  • Italiani al lavoro
    Italiani al lavoro

    L’occupazione in Italia aumenta e la disoccupazione diminuisce. Il tutto avviene non in modo vistoso, ma il trend è quello di una ripresa, pur nelle mille difficoltà nelle quali ci stiamo muovendo. Tutto questo in un momento dove il lavoro sta cambiando e parecchio.

LA RIVISTA
Anno XIV n 4 aprile 2019
Copyright © 2019 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media