Diversity? Un valore. Ecco 4 consigli per promuoverla in azienda

© Pixabay

Investire sulle donne nel mondo della tecnologia ripaga. Uno studio del National Center for Women & Information Technology (Ncwit) ha messo in evidenza come le aziende che prevedono quote rosa all’interno dei consigli di amministrazione siano in grado di raggiungere performance migliori rispetto a quelle ai cui vertici ci sono soli uomini. In effetti, il Ncwit ha riscontrato che le società attente alla gestione della diversità di genere registrano un miglior rendimento in termini di patrimonio netto, rapporto debito/mezzi propri, rapporto prezzo/capitale e crescita. Chiaramente, avere un personale eterogeneo rappresenta un valore aggiunto non solo da un punto di vista etico, ma anche in relazione ai successi registrati.

Ecco quattro semplici consigli universalmente validi per creare un ambiente di lavoro eterogeneo e sempre più gender-friendly.

  1. Garantire massima libertà di espressione durante i meeting
    Nel corso delle riunioni, è fondamentale valorizzare il lavoro e le idee di tutti. Questo aspetto è particolarmente importante quando qualcuno dei presenti avanza un’osservazione che non è condivisa all’unanimità. È essenziale quindi assicurarsi che ciascuno abbia la possibilità di esprimere la propria opinione liberamente e che tutti possano condividere, in egual modo, il proprio pensiero, stabilendo possibilmente dei turni di parola…magari lanciando un dado!
  2. Sensibilizzare il management alla diversità aziendale
    Il modo migliore per aiutare i propri collaboratori nel percorso verso l’affermazione della diversity in azienda è quello di essere critici, ma di supporto e di fornire feedback che siano chiari e perseguibili. È importante assicurarsi che il dipendente abbia ben chiaro quali siano gli aspetti da migliorare e come farlo e accertarsi che gli obiettivi fissati per ciascun dipendente siano realistici. Un buon manager ha a cuore anche il benessere dei propri dipendenti. Quindi, non bisogna farsi scrupoli a indagare su un determinato comportamento se si ritiene che ci possano essere dei problemi. È chiaro, ovviamente, che dovranno essere rispettati quei limiti personali oltre ai quali non è consentito spingersi. Un altro elemento essenziale da tenere sempre a mente è l’importanza del networking, che rappresenta la chiave di qualsiasi business. Il management deve essere sempre informato riguardo all’eterogeneità delle persone che si assumono perché questo contribuisce ad aumentare la consapevolezza che l’intera organizzazione aziendale sta diventando, a sua volta, più diversificata. E come sottolineato dalla ricerca Ncwit, un management eterogeneo e che apprezza la diversità avrà maggiore probabilità di migliorare le performance complessive dell’azienda.
  3. Stabilire regole e processi decisionali standard
    Alla base delle decisioni e delle operazioni aziendali dovrebbero esserci delle regole standard non discriminatorie, che siano chiare e valide per tutti, a prescindere dal genere dei dipendenti cui si rivolgono. I processi per la manutenzione degli uffici, le promozioni e il decision-making possono essere standardizzati in modo tale che tutti, uomini e donne, comprendano e conoscano le norme per potersi comportare di conseguenza.
  4. Promuovere una cultura aziendale d’inclusione
    È necessario che tutti promuovano lo sviluppo di un luogo di lavoro in cui è possibile sentirsi realmente parte di un team e in cui tutti possano essere riconosciuti per il proprio successo. Per fare ciò, è necessario anche far presente gli atteggiamenti scorretti, come affermazioni non rispettosi o non professionali nei confronti dei colleghi, richiamando all’ordine il dipendente ove necessario.
    Anche le attività ludiche e leggere hanno un effetto positivo sul comportamento dei dipendenti in ufficio ed è, perciò, importante invitare tutti i collaboratori a partecipare a momenti informali di questo tipo. È incredibile quanto cresca velocemente lo spirito di squadra e la fiducia reciproca tra colleghi in contesti più rilassati e come si sviluppi un luogo di lavoro positivo e privo di stereotipi quando si lavora con persone di cui ci è possibile fidarsi, che si rispettano tra di loro e si supportano a vicenda.