Con il visore Vive, Htc punta a offrire la migliore esperienza di realtà virtuale presente sul mercato. Il sistema, sviluppato in partnership con Valve e già utilizzato in ambito b2b, sarà disponibile in Italia dal 5 aprile con l’aggiunta di nuove caratteristiche come il Vive Phone Services, che permette di rispondere a chiamate in arrivo, visualizzare messaggi, inviare veloci risposte e controllare l’agenda direttamente attraverso il casco, senza distogliersi dal viaggio nella realtà virtuale. In Italia Vive sarà un po’ più costoso rispetto ai 799 dollari annunciati al Mobile World Congress: i pre-ordini partono da 899 euro. Oltre al casco, il kit di Vive comprende due controller VR wireless e i sensori di posizione per la stanza. La consumer edition di Vive sarà disponibile nel nostro Paese con tre esperienze VR interamente sviluppate:

Tilt Brush, di Google: la magia di disegnare in uno spazio in 3D con la realtà virtuale liberando la propria creatività con colpi di pennello tridimensionali, stelle, luce e persino fiamme. La stanza è una tela su cui dipingere e la propria immaginazione è una tavolozza che dà vita a infinite creazioni.

Job Simulator: The 2050 Archives, di Owlchemy Labs: in un simpatico mondo futuristico dove i robot hanno ormai preso il posto degli esseri umani in ogni attività di produzione, con ‘Job Simulator’ si può sperimentare il vecchio significato della parola “lavorare”.

Fantastic Contraption, di Northway Games: Camminando su un'isola verde che galleggia nel cielo, sarà possibile costruire con le proprie mani una macchina grande quanto un cavallo per poi vederla muoversi nello spazio nel mondo.