Dopo varie indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi Google annuncia (in occasione della conferenza annuale Google I/O) il suo servizio di musica in streaming, Google Play Music All Access, disponibile per ora in Usa e già ribattezzato come il grande antagonista di Spotify.
Migliaia di brani musicali potranno essere ascoltati su più device come smartphone, Pc e tablet con sistema operativo Android; Big G, infatti ha stipulato per la sua piattaforma accordi con Universal Music, Sony Music e Warner Music, oltre che con un lotto qualificato di label indipendenti. Negli Usa questo servizio sarà fruibile con abbonamento mensile 9,99 dollari (con una prova gratis di 30 giorni).
Altra novità è il Play game services che permetterà di giocare a uno stesso gioco da vari dispositivi Android, iOS e altri connessi al web. Si potranno salvare i progressi e accedere ai dati legati alla propria sfera 'videoludica’ grazie alla funzione 'cloud sava’.

IL WHATSAPP DI GOOGLE. Il gruppo di Mountain View si rinnova anche nella messaggistica istantanea presentando un servizio che unifica gli Hangout, il sistema di video-chat del social network Google+, con altri servizi di Plus come Messenger e Hangout video. Col sistema - disponibile su piattaforme Android, iOS e Chrome - si potranno condividere anche foto e video e le conversazioni saranno conservate su cloud. L'App sarà disponibile su Google Play Chrome Web Store.

Le nuove Google Maps - Google I/O in diretta streaming (fino al 17 maggio)