Tim inaugura l’Innovation Hub e fa la prima videochiamata in 5G in Europa

Il futuro è già qui. E parla italiano. La prima videochiamata in 5G in Europa, infatti, è stata trasmessa a Roma su rete Tim. Merito di una collaborazione con Qualcomm Technologies Inc., controllata di Qualcomm Incorporated, e la tecnologia di Ericsson. La comunicazione, che è stata effettuata in occasione dell’apertura nella capitale del primo Tim Innovation Hub, il centro dedicato al protocollo per le telecomunicazioni di quinta generazione, rappresenta un fondamentale passo verso l’uso commerciale della tecnologia 5G mmWave in Europa, attesa entro la fine del prossimo anno. Rispetto alle “vecchie G”, lettera che sta per “generazione” di tecnologia wireless, il 5G sfodera tre nuove caratteristiche: una velocità ancora maggiore (così da muovere più dati), una latenza minore (che permettere una reattività più elevata) e la capacità di connettere molti più dispositivi contemporaneamente (per sensori e device smart). La nuova rete permetterà, dunque, di migliorare le prestazioni dei dispositivi connessi, dal punto di vista sia della velocità sia dell’affidabilità della trasmissione.

La tecnologia dietro alla prima videochiamata in 5G

La videochiamata in 5G è stata effettuata su rete millimetrica Tim, nella cosiddetta modalità “new radio”. Merito del prototipo di un computer supportato dal modem 5G Qualcomm Snapdragon X50 e delle componenti di rete messe a disposizione da Ericsson. Durante l’evento sono stati anche mostrati i primi smartphone compatibili con il 5G e alcune applicazioni pratiche della nuova tecnologia.