The Wall: Samsung svela il re dei display b2b (e non solo)

Un display da lasciare a bocca aperta. Samsung ha presentato in Italia l’ultima versione di The Wall, il suo primo display MicroLed modulare di grande formato che introduce nuove possibilità in termini di interazione commerciale e professionale. Seguendo le tendenze del settore dei display – schermi più grandi, ad alta risoluzione e intelligenti – la società che da dieci anni si conferma come leader del mercato digital signage presenta una soluzione b2b per ambienti indoor, modellabile e personalizzabile secondo le esigenze di architetti e designer di interni. Personalizzabile in cosa? Nelle forme – tanti display possono essere uniti per creare praticamente qualsiasi tipo di installazione – e nelle dimensioni, che con The Wall non hanno limiti, se non quello del budget (il display da 146 pollici, che da fine novembre sarà installato all’interno del Samsung District di Milano per dare prova delle sue potenzialità, si aggira attorno ai 450 mila euro). 

“Solitamente nel nostro mercato non si presta molta attenzione al prodotto, quando al contenuto che viene veicolato”, ammette Davide Corte, Head of It Division di Samsung Electronics Italia, parlando di soluzioni di digital signage che vengono installate in aeroporti, musei e spazi commerciali e facendo un confronto con le altre divisioni della multinazionale sudcoreana, che ogni hanno hanno almeno un prodotto simbolo su cui puntare. “Con The Wall”, ammette Corte, “quest’anno siamo l’invidia di tutte le nostre divisioni: presentiamo il meglio che c’è della performance visiva, il prodotto più evoluto di casa Samsung”. 

Samsung-The-Wall-Business-Corporate

Una soluzione corporate per The Wall

Samsung The Wall: le caratteristiche 

The Wall supporta configurazioni con una diagonale di centinaia di pollici e con prestazioni eccezionali, integrate dalla tecnologia Quantum HDR, che garantisce una luminosità di picco di 2.000 nits e una frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz. The Wall conferma l’impegno di Samsung nello sviluppo dell’Intelligenza Artificiale (AI) essendo dotato del processore Quantum Flex che abilita l’AI Upscaling dei contenuti immagine per immagini in risoluzione 4K o 8K. Lo spessore ridotto (meno di 30 mm) e il design Infinity privo di cornici di The Wall permettono al display di integrarsi perfettamente in qualsiasi spazio. Con una durata prevista di circa 100.000 ore per i diodi a emissione automatica, The Wall è progettato per non essere spento usufruendo della funzione Ambient mode, altra caratteristica unica di Samsung, che permette allo schermo di fondersi con l’ambiente circostante – adattandosi al colore o al motivo della parete – oppure di gestire diverse tipologie di contenuti, rendendo il display elegante e sofisticato.

Samsung-The-Wall-Config-A

Un esempio di personalizzazione del display The Wall

The Wall: una soluzione anche consumer

The Wall è un display modulare, configurabile e personalizzabile in un’ampia varietà di dimensioni, proporzioni e risoluzioni ed è ideale per usi professionali ma anche per residenze di prestigio, yacht o suite di alberghi. A oggi le misure dei display variano da 146 pollici in 4K a oltre 219 pollici in 6K a 292 pollici in risoluzione 8K. Ma la tecnologia MicroLed è destinata a diventare di massa e a entrare nelle case di molti consumatori da qui ai prossimi dieci anni.