Le vendite mondiali di tablet hanno raggiunto 195,4 milioni di unità nel 2013, un aumento del 68% sul 2012, è quanto emerge dall’ultimo report di Gartner. La crescita dei tablet nel 2013 è stata alimentata dal mercato dei modelli con schermo più piccolo di fascia bassa. Questo ha portato Android a diventare il sistema operativo numero uno con il 62% del mercato. "Nel 2013, i tablet sono diventati un fenomeno di massa, con una vasta scelta di modelli basati su Android con un prezzo adeguato per i consumatori tradizionali, pur offrendo caratteristiche tecniche all’altezza delle aspettative", ha dichiarato Roberta Cozza, research director di Gartner. "Visto che il mercato dei tablet Android è diventato altamente commodity, nel 2014, sarà fondamentale per i produttori concentrarsi sull'esperienza d’uso offerta da questi dispositivi e sul valore dell'ecosistema - oltre che sull’hardware e il prezzo - per garantire la fedeltà alla marca e il miglioramento dei margini".

I MARCHI PIÙ DIFFUSI. Dal punto di vista dei brand, il forte quarto trimestre di Apple ha contribuito a fargli mantenere la prima posizione nel mercato nel 2013. Samsung, classificata al secondo posto, mostra la più alta crescita tra i produttori di tablet (+336%) nel 2013. Tra i vendor che hanno una quota inferiore al 6% del mercato dei tablet a livello mondiale, Lenovo ha fatto particolarmente bene nel 2013 con un fatturato in crescita del 198%. Ma il dato che impressiona di più è la quota degli “Altri” brand che conquistano quasi un terzo del mercato (31%).